Celiachia e San Valentino: attenzione ai regali che scegliete

 
Valentina Cervelli
18 gennaio 2012
Commenta

san valentinoSan Valentino si sta man mano avvicinando. E voi innamorati ed innamorate di tutta Italia è tempo che pensiate a come celebrare questa festa con la vostra metà. Se siete da tempo in compagnia di una persona affetta da celiachia saprete sicuramente come comportarvi. Se al contrario la frequentate da poco, o siete in procinto di carpirle un’uscita in quel magico giorno, è bene che possiate contare su un piccolo vademecum a riguardo.

Prima di tutto ricordiamo cosa è la celiachia. Sotto questo termine viene riconosciuta l’intolleranza al glutine, una particolare proteina contenuta nella graminacee. Si tratta di una patologia particolare, di tipo autoimmune che se non affrontata nella maniera adeguata, eliminando quindi tutti quei cibi contenenti glutine, può portare non solo a delle sindromi da malassorbimento nel breve periodo, ma anche a manifestazioni di tipo ulceroso e tumorale sul lungo periodo.

E’ bene quindi, se avete intenzione di regalare cioccolatini alla vostra dolce metà o portarlo in un ristorante, seguire qualche piccolo consiglio. La rete in questo caso può esservi di aiuto, non solo perché è possibile interpellare l’Aic, Associazione Italiana Celiachia e ottenere per tempo, previo un minimo contributo, il prontuario contenente informazioni sui cibi gluten free, ma anche tutta una serie di ottimo materiale informativo.

E grazie  a questi compendi, ed ai forum specializzati in celiachia dove i pazienti si confrontano, è possibile scoprire quali cioccolatini è possibile regalare ad una persona affetta da questa patologia. Non solo, sempre sulla rete è possibile trovare quei ristoranti e pizzerie che servono cibi privi di glutine in modo tale da poter passare una romantica serata a lume di candela, senza rischiare che una delle due parti della coppia si senta male.

Al pari del Natale e di qualsiasi altra festa, anche San Valentino è possibile passarlo totalmente “gluten free” divertendosi senza per questo patire o far patire delle conseguenze fisiche.

Articoli Correlati:

Celiachia, la scheda

In aumento i casi di celiachia e depressione

Aic

Articoli Correlati
YARPP
Pasqua e celiachia: via libera alla cioccolata giusta

Pasqua e celiachia: via libera alla cioccolata giusta

Pasqua e celiachia: due parole che possono convivere facilmente insieme, a patto che, come sempre in caso di festività, sia gli adulti sia i bambini rispettino le regole d’oro del […]

Natale e celiachia: come affrontare questa intolleranza

Natale e celiachia: come affrontare questa intolleranza

E’ Natale e sicuramente come capita ogni anno, centinaia di migliaia di famiglie si riuniranno per il classico pranzo natalizio. C’è chi opterà per i piatti della tradizione, chi per […]

Halloween e celiachia: attenzione al “dolcetto”

Halloween e celiachia: attenzione al “dolcetto”

Dolcetto o scherzetto? Nella maggior parte dei casi si tratta di una domanda innocua. Diverso è il discorso se il bambino che va, come di tradizione a bussare alla porta […]

Celiachia, scopri Celià il 15 ed il 16 ottobre

Celiachia, scopri Celià il 15 ed il 16 ottobre

La celiachia è una patologia molto fastidiosa. L’intolleranza al glutine da essa causata porta l’individuo colpito a dover seguire una dieta totalmente priva di questo elemento al fine di mantenere […]

Celiachia, attenzione al tumore intestinale

Celiachia, attenzione al tumore intestinale

La celiachia è una malattia autoimmune con forte componente ereditaria. Il rivestimento del duodeno viene danneggiato quando entra in contatto con il glutine contenuto nel grano ed i cereali come […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento