Ipotiroidismo subclinico ed inizio gravidanza

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico su ipotiroidismo subclinico e inizio gravidanza
“Sono una ragazza di 24 anni con alle spalle 2 aborti spontanei (9+6 sett. e 5+4 sett), il primo dei 2 con raschiamento. Ho eseguito controlli dei pannelli tiroide, mutazioni del sangue e trombofilia, ed è emerso: -omocisteina 10.1 su range 5.5-8; -tsh 3,8 su un range Massimo di 5 (ipotiroidismo sub clinico, ormai con valori così già da un po di anni). L’endocrinologo mi ha prescritto eutirox 50, Prefolic 400mcg una volta al giorno e Neuraben (sostituto di Benexol) una capsula a settimana. Secondo Lei è sufficiente? Dopo quanto devo ricontrollare i valori del tsh e quanto devo aspettare per cercare una nuova gravidanza?”

ipotiroidismo subclinico gravidanza

 

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema Ipotiroidismo sub clinico e gravidanza
Risponde la D.ssa Paola De Stefanis specialista in endocrinologia. Svolge prevalentemente attività clinica a Roma dove effettua accertamenti e visite endocrinologiche e dietologiche. Attualmente collabora con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, per l’attività di tirocinio teorico-pratico a studenti e neo-laureati. La dott. De Stefanis è Autrice del libro “La tiroide e le sue patologie” (Giacomo Catalani Editore).
Per contatti diretti ed appuntamenti visitate il sito www.endocrinologiaonline.com

 

 

Salve,
Il TSH deve scendere a 2,0 prima d’iniziare la gravidanza. Sull’omocisteina non ci sono dati precisi, ma decisamente deve essere almeno nei limiti di normalità. Cordiali Saluti Paola De Stefanis

 

 

 

 

 

Per altri quesiti potete visitare la nostra pagina

Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive”.

 

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

Photo Credits | designer491 / Shutterstock.com