Olio di cocco domande e risposte su benefici

di Cinzia Iannaccio Commenta

Cosa occorre sapere sull’olio di cocco? E’ vero che fa dimagrire? Dove si può acquistare? Come può essere impiegato?Di fatto non ci sono molte ricerche scientifiche a sottolineare con certezza l’efficacia ed i benefici di  una regolare assunzione di questo olio che ha una propria peculiarità: è uno dei pochi grassi saturi (come il burro) di origine vegetale anziché animale, ma la sua costituzione chimica fa si che venga assimilato in modo diverso dall’organismo, più rapidamente, e senza alterare i livelli di trigliceridi. Anzi favorirebbe il colesterolo “buono”. Ecco dunque le domande più comuni su questo olio e le dovute risposte.

olio cocco domande risposte benefici

 

L’olio di cocco aiuta a perdere peso?

Effettivamente alcuni piccoli studi scientifici (e dunque non di grandissima valenza) hanno notato come determinate sostanze presenti nell’olio di cocco possono stimolare il metabolismo e quindi facilitare il dimagrimento. tuttavia non va dimenticato che un cucchiaio comporta 120 calorie, equiparabili quindi a quelle dell’olio di oliva, e dunque non può e non deve esserne fatto un abuso.

 

 

E’ vero che aumenta i livelli di colesterolo buono?

Questo è ciò che si evince da alcuni studi scientifici. Dunque è un bene. Ma è altrettanto vero che altri studi scientifici hanno correlato all’assunzione di olio di cocco anche un aumento dei livelli di colesterolo cattivo.

 

 

Va bene per cucinare?

L’olio di cocco raffinato può essere utilizzato a fuoco medio-alto, ma perde comunque le sue peculiarità benefiche nel momento in cui viene trattato. L’olio di cocco vergine non va riscaldato. Va utilizzato “a crudo”, o a “freddo”.

 

Dove si compra?

L’olio di cocco può essere acquistato presso la maggior parte dei negozi che vendono cibi e rimedi naturali, ma anche in qualche supermercato. E’ opportuno controllare le etichette e scegliere un olio di cocco vergine e di contro evitare quello idrogenato, trattato con calore o peggio con solventi e candeggina. L’olio di cocco vergine è estratto dalla polpa di cocco fresco a basse temperature senza essere raffinato, sbiancato o deodorato. Inoltre, è più saporito.

 

Come si usa in cucina?

Per la cottura, in sostituzione del burro, anche per la preparazione di dolci, come condimento di verdure o altri alimenti: si può aggiungere anche a frullati di frutta. Attenzione a non esagerare con le quantità.

 

Cos’è il burro di cocco?

Alcune aziende distribuiscono anche burro di cocco (o manna): trae origine da più parti del frutto e dunque oltre l’olio ne contiene anche proteine e fibre.   E’ usato in frullati, dolci, condimenti e salse. Sostanzialmente è un alimento più completo dal punto di vista nutrizionale.

 

E’ vero che si può applicare come maschera per capelli?

Sì, si può utilizzare anche per idratare la pelle secca, come olio da massaggio o maschera per capelli. In questi casi non ha effetti collaterali, ma solo benefici.

 

 

 

Leggi anche:

 

Olio di cocco, benefici per la salute | MedicinaLive

Oli essenziali di cocco e pompelmo per la cura di pelle e capelli …

 

 

Foto: Thinkstock