Potassio alto, quale cura?

di Cinzia Iannaccio Commenta

>La cura per l’ipercaliemia (potassio alto) si basa sulla terapia della causa sottostante e dalla gravità dei sintomi (ovvero se tale condizione ha già colpito il cuore e si hanno anomalie dell’elettrocardiogramma), nonché sullo stato generale di salute di ogni singolo paziente. In caso di compromissione cardiaca devono essere effettuate delle terapie di emergenza, in genere in una struttura ospedaliera, mentre nei casi lievi è possibile un trattamento a domicilio o comunque a livello ambulatoriale. L’obiettivo è sempre e comunque quello di abbassare i livelli di potassio in modo rapido e stabilizzare la frequenza cardiaca. Ecco in cosa possono consistere queste cure.
potassio alto cura

  1. Emodialisi. Può essere necessaria se la causa è un’insufficienza renale.
  2. Farmaci per abbassare il potassio: tra questi troviamo il gluconato di calcio, diuretici, resina (si prende per bocca e si lega con il potassio permettendo così di rimuoverlo con la defecazione.
  3. Limitare il potassio nella dieta, ovvero quegli alimenti che ne sono ricchi come i seguenti:
  • banane
  • noccioline
  • fagioli
  • latte
  • patate
  • albicocche
  • carne di manzo

E’ sempre utile inoltre evitare il fai da te: meglio concordare con il proprio medico la dieta più adatta anche in base alle condizioni generali di salute

 

5. Controllare i sostituti del sale (alcuni sono poveri di sodio, ma ricchi di potassio ed evitare le bevande di sali minerali come quelle sportive.

6. Bere più acqua (la disidratazione può peggiorare gli alti livelli di potassio), ma anche in questo caso è opportuno consultarsi con il proprio medico, soprattutto se la causa di base è l’insufficienza renale.

7. Evitare di certe erbe (ad esempio erba medica, ortica e  tarassaco che possono aumentare i livelli di potassio)
Poiché i sintomi di potassio alto potrebbero non apparire nella fase iniziale, è consigliato fare dei controlli di routine periodicamente, specie se si è consapevoli di essere a rischio. Basta una semplice analisi del sangue.

 

 

Leggi anche:

Potassio alto: cause, sintomi, terapia e cosa mangiare | MedicinaLive

Ipercaliemia | MedicinaLive

Foto: Thinkstock

Fonte: Healthline