Recidiva epatica ed ossea di carcinoma della mammella

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico su recidiva epatica ed ossea di carcinoma della mammella  
Buongiorno, vorrei gentilmente chiedere un consulto sul seguente referto e inoltre sapere cosa si può fare per l’abbassamento dei globuli bianchi. Normotesa-h.168-kg. 54 2007 intervento conservativo mammella destra per CDI diametro 16mm + CDIS G2 pN0 ormonosensibile- ER80% PgR 80% CerbB2 neg Linfonodi non sono stati intaccati – esaminato solo linfonodo sentinella: negativo successiva radioterapia e ormonoterapia con tamoxifene e successivamente anastrozolo per 5 anno concluso nel 2012. Controlli successivi sempre regolari Asintomatica. Nel corso degli esami annuali di controllo effettua ecografia addome 16.1.2018 con riscontro di 2 nodularità nel lobo destro S7 del diametro di 21 e 15mm con aspetto a bersaglio suggestive per lesion ripetitive. Mammelle clinicamente regolari non linfoadenopatie ascellari palpabili. 6.2.18 visionati ematici nella norma 5.2.18 pet presenza di multiple focali ipercaptazioni ossee a livelli di soma di C7 processo trasverso destro di D4 lamina sinistra di D11 massivamente i somi di L5 ed S1 ; aletta sacrale sinistra;VI costa di destr. Due focali ed intense captazioni si evidenziao a livello delle lesioni epatiche in Sg7:Multiple linfoadenopatie ipercaptanti in regione ascellare destra, mediastiniche in sede sottocarinaleed ilare polmonare bilaterale. Lo studio pet indica presenza di malattia ad elevato metabolismo glucidico Agobiopsia epatico: cellule di carcinoma mammario Recettore nucleare per gli estrogeni clone SP1..75% “” “” ” progesteroe ” 1E2..80% Cellule in fase attiva del ciclo cell.(Ki67) ” 30-9….10% Prodotto oncogene c-ERB B2/neu ” 4B5…score 2+ Terapia:Ribociclib 600mg die x 21 gg. poi 7 di pausa Letrozolo 2.5mg 1 la sera Radioterapia: di C7 somministrazione di 8Gy in monoseduta – L5-S1 somministrazione di 20Gy/4fr da 5Gy/fr con fotoni X da 6 MV mediante tecnica 3D-CRT. .In questi giorni si è verificato gonfiore al braccio destro mi è stata fatta una ecografia con questo referto: non sono evidenziabili segni di trombosi a livelli dell’asse succlavio-axillo-omerale e giugulare dx. si segnala calibro ridotto della succlavia dx nel solo tratto retroclaveare, che appare responsiva alle manovre di elicitazione distale: esiti di pregressa trombosi completamente ricanalizzata? E’ possibile che sia dovuto a Letrozolo e Ribociclib che sto assumendo? Ringrazio per l’attenzione e resto in attesa di vs. riscontro.”

 recidiva epatica ed ossea di carcinoma della mammella

Specializzazione Oncologia
Tipo di Problema recidiva epatica ed ossea di carcinoma della mammella

 

 

 

Risponde il Prof. Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e presso il Centro di Medicina Integrativa in Malaga (Spagna), nonché responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per contatti diretti www.ipertermiaitalia.it

 

Gentile Signora, la terapia con ribociclib e letrozolo appare idonea per la condizione descritta. Nel referto vascolare si parla di possibili esiti di una trombosi risolta che spiegherebbe l’edema dell’arto. Problematiche vascolari possono purtroppo insorgere per la presenza di patologia oncologica ed in corso di terapia. Usualmente in queste condizioni cliniche ci si avvale periodicamente del consulente cardiologo ed angiologo per opportuno scrupolo. L’abbassamento dei globuli bianchi è piuttosto usuale in corso di terapia; esistono dei fattori di crescita (filgrastim e derivati), si possono modificare i dosaggi dei farmaci che causano l’abbassamento ed esistono una serie di sostanze di derivazione naturale che possono aiutare.

Un caro saluto ed un grande in bocca al lupo per tutto

Prof. Carlo Pastore, oncologo – www.ipertermiaitalia.it

 

 

 

Per altri vostri quesiti compilate il form ed inviate la vostra richiesta:

“Chiedi all’esperto: Consulti Online su Medicinalive”

Si ricorda che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock