Infradito, un rischio per tendini e salute dei piedi

di Valentina Cervelli Commenta

infradito

Anche d’estate la salute dei piedi non va trascurata. Deve essere comoda ed adatta all’utilizzo che ne va fatto. Con la bella stagione si iniziano ad intravedere sempre più infradito, sia tra gli uomini che fra le donne, anche per i semplici giri in città. Questo, per il nostro bene, andrebbe evitato.

E si tratta di un problema che con la moda non ha niente a che fare. Questa tipologia di scarpe, abbastanza comoda e fresca, va bene per la spiaggia, o per essere utilizzata in piscina, ma per evitare problemi al piedi ed ai tendini, bisognerebbe bandirla dall’utilizzo per il passeggio o altre attività. Il loro problema consta nel non essere in grado di dare la giusta protezione alle nostre estremità. Anzi, addirittura potrebbero essere causa di traumi al piede, così come spiega l’Associazione Italiana Podologi.
Insomma, sono comode per evitare di sviluppare verruche plantari o funghi se ci si trova in luoghi affollai ed umidi, ma essendo estremamente basse dall’altra parte possono favorire le infiammazioni ai metatarsi o alla pianta del piede. Senza contare che non riuscendo a sostenere in modo adeguato l’arco plantare rischiano di favorire il rischio di distorsioni. Questo non basta a spaventare gli amanti dell’accessorio in questione? La fascetta tra l’alluce e l’indice può causare un trauma meccanico allo spazio interdigitale che può portare a dolore vesciche e conseguenti infezioni.

Per evitare tutti questi problemi, ad ogni modo, se proprio non si è capaci di rinunciare alle infradito, si possono seguire i consigli dell’Associazione dei Medici Podologi Americani: meglio preferirle in materiali come cuoio e pelle che riducono il rischio di infezioni. E’ necessario poi scartare direttamente quelle troppo fragili ed indossarle assolutamente della misura giusta. Importante: non utilizzarle per lunghe passeggiate, lavori in giardino o attività sportive.

Ogni azione necessita della giusta scarpa. E’ meglio rinunciare per un po’ alle infradito piuttosto che poi doversi fermare per infortuni.

Photo Credit | SXC