Fibroma osseo non ossificante

di Valentina Cervelli Commenta

Fibroma osseo non ossificante

Il fibroma osseo non ossificante è un tumore benigno prevalentemente infantile che colpisce le ossa del corpo. E’ maggiormente diffuso nelle persone di sesso maschile nelle ossa del femore e della tibia. Non dà vita a metastasi.

persona si tiene gamba

CAUSE:  Nonostante la ricerca abbia studiato questa malattia a lungo una causa della sua comparsa ancora non è stata trovata. Non esistono fattori di rischio particolari che possano condurre alla suo svilupparsi, né di natura patologica, né traumatica.

SINTOMI: Il fibroma osseo non ossificante difficilmente presenta una sintomatologia palese. Nella maggior parte dei casi esso è asintomatico. I sintomi di fibroma osseo non ossificante più evidenti, quando presenti, sono un leggero gonfiore in corrispondenza della formazione sull’osso e un dolore sordo se la parte viene sollecitata Va sottolineato che questo deriva da microfratture formatesi eventualmente dalla presenza del tumore benigno. Si tratta ad ogni modo di una possibilità molto rara.

DIAGNOSI: La diagnosi di fibroma osseo non ossificante avviene attraverso l’esecuzione di una radiografia, quasi sempre per via di traumi o fratture subite. Il fibroma osseo non ossificante del femore per fare un esempio (o in qualsiasi altra collocazione, N.d.R.) apparirà come una macchia più scura circondata da un sottile contorno bianco. Una volta diagnosticato possono essere impiegati una risonanza magnetica o una tac per comprendere quanto sia effettivamente grande e per tenerlo sotto controllo.

PREVENZIONE: Le cause alla base del fibroma osseo non ossificate non sono conosciute. Sebbene mantenere uno stile di vita sano sia di aiuto per essere in forma e non aggiungere alla malattia altre patologie di diversa natura, non vi è modo di prevenire la comparsa di questo tumore benigno.

TERAPIA: Nella maggior parte dei casi non è prevista nessuna terapia: esso smetterà di crescere con la fine dell’ sviluppo adolescenziale della persona. In caso venga diagnosticato in ritardo e ci si trovi ad avere a che fare con un fibroma osseo non ossificante nell’adulto, se necessario si può eseguire un courettage per eliminarlo ed il rinforzo dell’osso attraverso adeguata terapia chirurgica.

PROGNOSI: Sempre buona.

[FONTE: AAOS ]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Photo Credits | wavebreakmedia / Shutterstock.com