Anastacia: il tumore al seno è tornato

 
Valentina Cervelli
28 febbraio 2013
Commenta

anastacia tumore seno tornato

Brutte notizie per Anastacia: il cancro al seno è tornato. La cantante canadese, che già aveva lottato contro questo tumore e lo aveva sconfitto con tenacia nel 2003, ha annullato i suoi impegni musicali per riprendere la battaglia contro questo oscuro male.

Davvero un duro colpo per Anastacia che ormai da dieci anni, pur sottoponendosi a controlli di routine, pensava di aver sconfitto il cancro al seno. Al momento non sono stati resi noti ulteriori dettagli sulla sua malattia: giustamente la donna vuole vivere questo momento nella privacy più completa. La speranza, nella tragedia, è che si tratti di un tumore primitivo e non di una recidiva. Per farvi un esempio di facile comprensione, un tumore al seno primitivo colpisce l’altro seno piuttosto che quello interessato la prima volta. Le recidive, ovvero le formazioni che vengono a crearsi dove già prima il cancro era presente, sono più complicate da gestire. E di certo non gli auguriamo di vivere una situazione simile. Dieci anni fa Anastacia scoprì di avere un tumore a causa di un intervento estetico: voleva infatti sottoporsi ad una mastoplastica riduttiva. Grazie al desiderio di un vezzo la donna, ora 43 enne, ricevette una diagnosi precoce di tumore al seno e sopravvisse, anche se dopo una pesantissima radioterapia.

L’annuncio del ritorno del tumore è stato dato dalla pagina Facebook ufficiale della cantante:

Ad Anastacia purtroppo è stato diagnosticato il cancro al seno per la seconda volta dopo averlo sconfitto con successo nel 2003. Di conseguenza, è stata costretta a cancellare tutti i tour, spettacoli e qualsiasi viaggio da oggi fino a nuova comunicazione. Anastacia era entusiasta del prossimo tour europeo, che doveva iniziare 6 aprile a Londra. Anastacia continuerà la scrittura e la registrazione del suo nuovo album, nonostante la sua diagnosi e spera di programmare un nuovo tour il più presto possibile. Ora più che mai, è determinata a mettere in pratica il suo motto “Non lasciare mai che il cancro rubi il meglio di te!”.

Anastacia, che tra l’altro soffre anche del morbo di Crohn, ha poi lasciato ai suoi fan un messaggio personale:

Sto male al pensiero di deludere tutti i miei incredibili fan che erano in attesa di “It’s a man’s world Tour”. Mi si spezza il cuore solo a deluderli.

Nella speranza che Anastacia possa presto tornare in forma e vincere ancora una volta il cancro, viene però spontaneo chiederci: se dopo dieci anni di silenzio il cancro al seno torna a palesarsi, quando una donna potrà considerarsi perfettamente guarita?

Photo Credit | Getty Images

Articoli Correlati
YARPP
Anastacia ricoverata per una mastectomia bilaterale

Anastacia ricoverata per una mastectomia bilaterale

La lotta della cantante Anastacia contro il tumore al seno che è tornato a infastidirla sembra ancora non essersi conclusa. Dopo un periodo pressoché positivo nella cura della sua malattia, […]

Morta a 28 anni Miss Venezuela per un tumore al seno

Morta a 28 anni Miss Venezuela per un tumore al seno

Miss Venezuela Eva Ekvall non ce l’ha fatta a vincere la sua lotta contro il tumore al seno. Aveva solo 28 anni ed era così bella. Da tempo malata di […]

Tumore al seno: una proteina potrebbe bloccarlo

Tumore al seno: una proteina potrebbe bloccarlo

Si chiama hMena, ed è una proteina che, se inibita, può rallentare lo sviluppo del tumore al seno. A scoprirlo è una ricerca effettuata presso il San Raffaele di Milano, […]

Allerta Tamoxifene, cura il tumore al seno ma ne sviluppa uno più aggressivo

Allerta Tamoxifene, cura il tumore al seno ma ne sviluppa uno più aggressivo

Un farmaco antitumorale che aumenta il rischio di sviluppare il cancro. Paradossale, ma vero. Almeno stando a quanto riportano i ricercatori del Fred Hutchinson Cancer Research Centre di Seattle relativamente […]

Un farmaco per ridurre le ricadute del tumore al seno

Un farmaco per ridurre le ricadute del tumore al seno

Il cancro al seno colpisce molte donne e, malgrado la prevenzione abbia diminuito la mortalità grazie alle diagnosi precoce, una volta sconfitto è sempre possibile il rischio di ricadute. Per […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento