Cani fiutano tumore in anticipo

di Sveva Commenta

I cani fiutano i tumori in anticipo rispetto ai sintomi che purtroppo, per le malattie di questo tipo, arrivano quando spesso il tumore è in  stato avanzato. L’esempio “vivente” è dato da due cani – Zoe e Liù – che da qualche tempo ormai “lavorano” all’ospedale Humanitas di Castellanza, in provincia di Varese.


Questi amici pelosi avrebbe la capacità di scovare i tumori in anticipo, consentendo cure mirate e tempestive soprattutto per quanto riguarda il cancro alla prostata. Basta un campione di urine e i due pastori tedeschi possono dire se il proprietario ha un tumore alla prostata oppure no. Gianluigi Taverna, responsabile del reparto di urologia dell’Humanitas di Castellanza, è il medico che è a capo dell’equipe di ricerca. Afferma:

Io all’inizio ho affrontato il caso come San Tommaso, non ero convinto. Poi dopo qualche mese mi hanno chiamato dicendomi che i cani erano pronti per un test che ha mostrato come i due cani fossero in grado di scovare il tumore alla prostata in anticipo. Questo mostra che prima di tutto i tumori hanno un odore specifico; non sappiamo ancora da cosa sia determinato, quale tessuto lo produca e perchè lo faccia; ma sappiamo che c’è e che il naso di Liu e Zoe riescono ad identificare quelle molecole con un’accuratezza del 98%

Ti potrebbe interessare anche:

Pet Therapy con cani in reparto di rianimazione

Cani come figli a causa dell’ossitocina

Ebola si trasmette anche attraverso i cani?

Autismo: bambini meno aggressivi grazie ai cani

Epilessia: meccanismi comuni tra uomo e gatto

Photo | Pixabay