leonardo.it

Tabacco da masticare: rischi di cancro ridotti o assenti, il miglior modo per smettere di fumare

 
Paola
29 luglio 2009
2 commenti

I prodotti contenenti tabacco da masticare, molto utilizzati in Europa e in America del Nord, non sembrano aumentare il rischio di cancro. Un’importante meta-analisi, pubblicata sulla rivista BMC Medicine, ha dimostrato che il tabacco da masticare, venduto specialmente in Scandinavia, non ha alcun effetto visibile sul rischio di vari tumori, tralasciando però altre condizioni che potrebbero scaturire da questo vizio, come i problemi ai denti. Alcuni prodotti utilizzati in passato negli Stati Uniti, si dimostrò che aumentavano il rischio di neoplasie. Ma su ognuno di questi effetti le ricerche effettuate oggi danno risultati sorprendenti: il rischio sembra essere molto basso.

Peter Lee e Jan Hamling, del P.N. Lee Statistics and Computing Ltd, hanno effettuato l’analisi su 89 studi condotti negli Stati Uniti e in Scandinavia. Essi hanno scoperto che, dopo l’adeguamento con i concomitanti rischi del fumo, gli effetti delle attuali prodotti da masticare sembrano molto limitati. Secondo Lee:

E’ chiaro che l’eventuale effetto del tabacco da masticare sul rischio di cancro, se esiste, è quantitativamente molto inferiore agli effetti noti del fumo.

Nel 2005 negli Stati Uniti tra gli uomini sopra i 35 anni, ci sono stati un totale di 142.205 decessi a causa di 7 tipi di cancro, tutti considerati legati al fumo. Se queste persone non avessero mai fumato, Lee e Hamling hanno stimato che i numeri si sarebbero ridotti di 104.737, perché si sarebbero eliminate le morti per cancro ai polmoni (79.195 è la stima attuale), considerato il principale responsabile. Se il tabacco da masticare venisse introdotto per una popolazione analoga di non fumatori, questa meta-analisi dimostra che qualsiasi aumento di rischio è trascurabile rispetto alle vite salvate, grazie alla riduzione dell’uso di sigarette. Spiega Lee che:

Il nostro studio mostra molto chiaramente che, in netto contrasto con il fumo, il tabacco da masticare comporta poco o nessun rischio di cancro. Preoccupazioni sui possibili effetti dei prodotti da masticare sul cancro orale risultano, dalle nostre analisi, avere una mancanza di prove tangibili in tutti i 14 studi pubblicati dal 1990 ad esso dedicati.

Insomma, per i tabagisti masticare il tabacco anziché fumarlo potrebbe, secondo la ricerca, consentire un controllo adeguato degli effetti del fumo. Se poi ci si togliesse completamente il vizio, sarebbe molto meglio.

[Fonte: Sciencedaily]

Articoli Correlati
YARPP
Vaccino per smettere di fumare in arrivo

Vaccino per smettere di fumare in arrivo

Un vaccino per smettere di fumare: non è più una chimera e molto presto potrebbe arrivare sugli scaffali delle nostre farmacie. E’ infatti in via di completamento l’ultima fase di […]

Fumo: per smettere di fumare ci vogliono 5 anni

Fumo: per smettere di fumare ci vogliono 5 anni

Per i fumatori che vogliono spegnere l’ultima sigaretta per non accenderne più ci sono due notizie, una buona ed una cattiva. La cattiva è che ci vogliono in media ben […]

Smettere di fumare per vederci meglio

Smettere di fumare per vederci meglio

Nel 1982, un rapporto dello United States Surgeon General’s affermava che “non c’è nessuna singola azione che un individuo possa fare per ridurre il rischio di cancro più efficace dello […]

Il tabacco fa male sempre, sia che lo si fumi sia che lo si mastichi

Il tabacco fa male sempre, sia che lo si fumi sia che lo si mastichi

Volete smettere di fumare, saggia decisione. Non altrettanto sensato sarebbe rivolgersi a palliativi della sigaretta per sopperire alla vostra dipendenza dalle bionde. Fiutare o masticare tabacco, infatti, nuoce alla salute. […]

Smettere di fumare riduce il rischio di cancro ai polmoni in 5 anni

Smettere di fumare riduce il rischio di cancro ai polmoni in 5 anni

Secondo i dati presentati dagli esperti dell’Harvard Medical School di Boston sull’ultimo numero del Journal of the American Medical Association, bastano cinque anni di astensione dal fumo per ridurre del […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1marco beninati

    Insomma, negli anni d’oro della Major League di Baseball negli USA i giocatori usavano masticare tabacco per aumentare le energie e diminuire la fatica, dopo alcuni anni molti giocatori morirono per cancro alle guance, lingua, gola e altro, difatti sono almeno 15 che nessuno lo usa più! Fa male, fumarlo, inalarlo, masticarlo, è tossico a causa della usa alta concentrazione di nicotina, per difendersi dai predatori durante l’evoluzione è diventato tale.

    29 lug 2009, 12:20 Rispondi|Quota
    • #2danilo

      Çhe succede se ne mastico un cacçolino

      27 ott 2013, 14:13 Rispondi|Quota