Osteorarefazione bambino, che fare?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico su osteorarefazione bambino
“Buongiorno dottori, a seguito di dolori ricorrenti al ginocchio di mio figlio (6 anni), la pediatra e successivamente il fisiatra, hanno richiesto una radiografia. Da questa si è evidenziata una lacuna ossea (macchietta bianca di circa 5 mm di diametro) sul condilo femorale esterno Dx. La pediatra ci ha rassicurato che nei bambini per diversi motivi si possono evidenziare tali patologie. Di diverso avviso il fisiatra che ha richiesto una Risonanza magnetica dal cui referto però non si sono aggiunte molte altre informazioni. Come prima cosa vorrei sapere quale tipo di specialista (ortopedico, pediatra, oncologo, etc.) è il più adatto a visionare i referti ed il materiale di cui sopra e, se fosse possibile inviarveli per avere un quadro più completo, disponendo voi di diversi specialisti. Di seguito, i referti: 1) Radiografia – “Regolari i rapporti delle regioni anatomiche analizzate. A carico del condilo laterale del ginocchio DX, si apprezza modesta osteorarefazione di non sicuro significato patologico.” 2) Risonanza magnetica – “Esame condotto ad integrazione di recente radiografia (di cui sopra). L’indagine mostra una piccola area lacunare millimetrica nell’osso spugnoso sottocorticale di natura indeterminata a carico del condilo femorale esterno Dx. Regolarità delle formazioni meniscali e legamentose.” In attesa di Vs. cortese risposta porgo distinti saluti.”

Osteorarefazione bambino, che fare?

Specializzazione Oncologia
Tipo di Problema macchietta rivelata da radiografia e RMN (osteorarefazione bambino)

 

Risponde il professor Francesco Bizzarri specialista in ortopedia e traumatologia, medico dello sport, dipendente dell’Università di L’Aquila e presidente nazionale della Società Italiana di Ginnastica Medica. Per contatti diretti: [email protected] o al cellulare 338/5665050

 

 

Egr.Sig., è vero quello che dice la Pediatra che a volte si possono riscontrare delle così dette cisti ossee di alcun significato patologico,ma comunque bisogna sempre tenerle sotto controllo fino alla fine della crescia.Da quello che leggo e quello che lei dice ci sono però due indici importanti :prima di tutto il dolore e secondo la osteorarefazione e pertanto prima di dire che sia un reperto occasionale di non importanza ,bisogna indagare meglio e soprattutto farlo vedere ad un ortopedico,sia il bambino che soprattutto i due esami Rx e RMN che ha eseguito.Le consiglio di trovare qualche collega ortopedico nella sua zona,oppure prendere un appuntamento con il Bambin Gesù di Roma.Saluti F.Bizzarri

 

Leggi anche:

Fibroma osseo non ossificante | MedicinaLive

 

 

 

Per altri vostri quesiti  compilate il form ed inviate la vostra richiesta:

“Chiedi all’esperto: Consulti Online su Medicinalive”

Si ricorda che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock