Influenza: i dieci miti da sfatare

 
Valentina Cervelli
9 febbraio 2013
1 commento

influenza Influenza: i dieci miti da sfatare

Il picco dell’influenza è arrivato e sta colpendo duro molte fasce della popolazione. In molti sono sotto le coperte a combattere con tosse e febbre, alternando medicine e rimedi naturali. La Simg in tal senso ha deciso di fare un po’ di chiarezza. Ecco i dieci miti da sfatare.

Il tutto si svolge in dieci punti definiti veri o falsi. Li commenteremo ognuno per voi.

1.È importante mangiare in modo sano: FALSO.

A quanto pare l’alimentazione è ininfluente per la prevenzione contro il virus dell’influenza. Non ce lo saremo seriamente aspettato. Ciò non toglie che favorire frutta e verdura aiuta comunque il nostro organismo a stare in forma, e troppo sbagliato non è.

2.La vitamina C aiuta a guarire: FALSO.

Forse bisogna imparare a distinguere le pertinenze delle sostanze utili per il nostro corpo.

3.Quando fa freddo è importante coprirsi bene: FALSO

In realtà è pericoloso passare dal caldo al freddo perché un cambiamento violento di temperatura aiuta il virus ad attecchire all’interno del nostro organismo.

4.Lavarsi le mani frequentemente previene il contagio: VERO

Su questo non avevamo dubbi. Gli oggetti che tocchiamo e le nostre mani sono il primo veicolo per gli agenti patogeni di ogni tipologia. Sono i nostri primi “untori”. Lavare le mani con una certa frequenza ci consente di eliminarne la maggior parte.

5.Evitare i luoghi affollati e gli ambienti comunitari è importante: VERO

E’ una delle prime cause di contagio. La promiscuità data dal grande numero di persone corrisponde a d una capacità di diffusione del virus incredibile attraverso l’aria e il contatto.

6.Stare vicino a chi è malato mette a rischio: VERO

Il malato diffonde il virus. Ed abbiamo visto come lo stesso abbia un raggio di azione di due metri circa, soprattutto nei casi più virulenti.

7.L’influenza non si può curare, quindi è inutile prendere medicine: FALSO

Non si può “curare” il virus” ma si possono colpire con facilità i sintomi come la tosse, il mal di gola, la febbre ed il raffreddore. Soprattutto si può  evitare che questi disturbi peggiorino, compromettendo ulteriormente il quadro generale.

8.Quando si prende il raffreddore bisogna mettersi a letto per contrastare l’influenza: FALSO

Si tratta di influenza solo quando oltre al raffreddore ed ai disturbi respiratori vi sono anche dolori alle articolazioni ed alle ossa.

9.Chi dice di sentirsi a pezzi per un po’ di influenza esagera: FALSO

Non dobbiamo mai dimenticare che la risposta immunitaria e corporea al virus dell’influenza è di tipo personale e cambia a seconda degli individui. C’è chi tollera bene la malattia e chi no. Non bisogna colpevolizzare chi ha reazioni meno forti al virus.

10.Gli anziani sono più a rischio: FALSO

In realtà le persone over 65 possono soffrire di complicanze più gravi, ma sono i più giovani ad ammalarsi.

SIMG

Photo Credit | Thinkstock

Lista Commenti
  • http://www.dietaedintorni.net/ Giuliana

    Alcune ricerche suggeriscono un buon effetto della vitamina D (anche sotto forma di integratore) per aiutare la guarigione dell’influenza. Chissà.