Mal di gola persistente, cause e rimedi

 
Valentina Cervelli
19 febbraio 2013
Commenta

donna con il mal di gola Mal di gola persistente, cause e rimedi

Il mal di gola è una delle esternazioni più ricorrenti di affezioni del cavo oro-faringeo. Le cause della sua comparsa possono essere molteplici. Anche quando il mal di gola è persistente e sembra essere intenzionato a non passare. Scopriamo insieme le cause di ciò ed i rimedi applicabili.

Mal di gola persistente: cause

Anche parlando di mal di gola persistente, non dobbiamo dimenticare che la stessa è una infiammazione dei tessuti della gola scatenata da infezioni di tipo virale. Parliamo quindi di rinovirus (raffreddore), del virus dell’influenza, di quello della varicella e della mononucleosi. Spesso anche l’herpes può dare tale sintomo ed esserne quindi la causa. Non dobbiamo altresì dimenticare che i virus non sono gli unici agenti patogeni che possono colpire la gola causandone l’infezione: anche batteri come lo streptococco possono dar vita a tutta una serie di problemi interessanti il cavo orale: faringite, laringite, pertosse, tutti accompagnati da febbre. Quando il mal di gola è persistente bisogna fare attenzione e valutare i sintomi ad esso correlati, ed in base a quelli, con l’ausilio di un medico, eseguire tutta una serie di esami specifici.

Per farvi un esempio, le persone che hanno rapporti sessuali orali non protetti rischiano di avere un mal di gola correlato ad una infezione da gonorrea. Anche la presenza continua della persona in ambienti pieni di polvere, o un abuso di tabacco ed alcol possono dar vita a del mal di gola persistente. Sinusite ed allergie allo stesso modo ne possono essere causa. Molto più difficilmente il mal di gola persistente può essere sinonimo di una formazione tumorale, ma è bene, se la raucedine dura più di due settimane, rivolgersi al medico per richiedere un consulto più approfondito.  Se il mal di gola dura a lungo ed è accompagnato da difficoltà nella deglutizione, potrebbe esservi un problema ai danni dell’epiglottide.

Insomma, se vedete che lo stesso perdura alla stessa intensità per più di una settimana rivolgetevi al vostro medico di famiglia.

Mal di gola persistente: rimedi

Per combattere il mal di gola persistente ovviamente bisogna giungere ad una diagnosi certa.  Se il mal di gola deriva da un raffreddamento, tisane o brodo caldo e un po’ di riposo potranno risultare risolutivi.  Se l’infezione è di tipo batterico un tampone oro-faringeo potrà aiutare a scegliere il giusto antibiotico. Tempi e modalità di risoluzione saranno sempre legati alla diagnosi effettuata.

Photo Credit | Thinkstock

Lista Commenti