Cosa mangiare per proteggere l’organismo dal freddo?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Con il freddo ed il gelo si è più soggetti a malattie quali il raffreddore, l’influenza, il mal di gola o la bronchite. Si tratta di condizioni dovute ad infezioni, batteriche o virali, favorite da un abbassamento delle difese immunitarie dovuto proprio alle temperature rigide. Con la giusta alimentazione però possiamo -non solo scaldarci con gusto- ma anche rafforzare le nostre difese immunitarie e recuperare le energie perse. Come? Ecco qualche consiglio da “mettere in tavola”.

freddo cosa mangiare

Cibi e bevande calde: aumentano il calore all’interno dell’organismo piacevolmente e aiutano a compensare le richieste del metabolismo necesssarie con il freddo.
Pasta con i legumi e/o verdure: il piatto perfetto per offrire sia energia che vitamine e fibre.

Brodo: oltre ad essere un benefico cibo caldo,apporta all’organismo liquidi e proteine leggere, digeribili. Inoltre quello di pollo ha anche proprietà antinfluenzali, come tutte le nonne insegnano.

Latte e miele: un must! Un ottimo caldo rimedio anche per contrastare il mal di gola.

Carne e pesce: in un’alimentazione equilibrata e dunque sana non devono mai mancare in quanto apportano le corrette quantità di proteine e stimolano calore ed energie preziose.

Frutta e verdura: le vitamine sono l’arma migliore contro numero malanni di stagione, sia nell’ottica della prevenzione che in quella della guarigione. In particolare contro i rischi del freddo sono consigliati tutti quei cibi che contengono Vitamina E (mandorle, le nocciole, l’olio extravergine di oliva etc.) e Beta-Carotene (carote, zucca, patate, pomodori, spinaci, carciofi, barbabietole rosse, broccoli, cavolfiori, peperoni)che stimolano le difese immunitarie.

Bevi almeno 2 litri di liquidi al giorno, (a meno che non ci siano controindicazioni particolari segnalate dal proprio medico curante), preferendo spremute e tisane ed eliminando invece gli alcolici che possono aumentare la dispersione di calore da parte dell’organismo e quindi favorire condizioni come il congelamento e l’ipotermia, specie se si staziona all’aperto.

 

Leggi anche:

Geloni, acrocianosi, orticaria da freddo: come salvare la nostra pelle …

 

 

 

Fonte: Ministero salute

Foto: Thinkstock