CIPROXIN Bayer (Ciprofloxacina)

CIPROXIN, Bayer

CATEGORIA: Farmaci antibattericio per uso sistemico appartenenti alla classe dei fluorochinoloni.

FORMA FARMACEUTICA: Compresse rivestite, polvere e solvente per sospensione orale
PRINCIPI ATTIVI: Ciprofloxacina
INDICAZIONI: Indicato come trattamento delle infezioni di diversa tipologia, complicate e non, sostenute da germi patogeni sensibili alla ciprofloxacina. In particolar modo, Ciproxin è utilizzato per infezioni delle vie respiratorie, infezioni dell’orecchio medio (otite media) e dei seni paranasali (sinusite), infezioni del rene e/o delle vie urinarie, infezioni dell’apparato genitale, comprese annessite, gonorrea e prostatite, infezioni localizzate della cavità addominale (come infezioni del tratto gastroenterico o delle vie biliari, peritonite), infezioni della cute e dei tessuti molli, infezioni ossee ed articolari, sepsi. La ciproflaxacina viene impiegata anche come terapia di profilassi in pazienti con ridotte difese immunitarie (ad esempio pazienti sottoposti a trattamento immunosoppressivo o neutropenici) e per la decontaminazione intestinale selettiva in pazienti immunodepressi.
CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI: Ipersensibilità al principio attivo e/o ad uno dei suoi componenti. Il medicinale è inoltre controindicato nei soggetti con ipersensibilità agli altri antibiotici chinolonici. Possono istaurarsi tendinopatie con l’assunzione di fluorochinolonici, stimolate sopratutto da alcuni fattori come età superiore ai 60 anni, esercizio fisico intenso e precedente utilizzo di corticosteroidi.  La ciprofloxacina può provocare reazioni di fotosensibilità, per cui i pazienti che l’ assumono devono evitare l’esposizione diretta alla luce solare eccessiva od ai raggi ultravioletti. L’utilizzo in età pediatrica di Ciproxin, nei pazienti di età compresa tra i 5 e i 17 anni, riveste carattere eccezionale ed è limitato a due sole indicazioni, ovvero per il trattamento delle riacutizzazioni polmonari in corso di fibrosi cistica e per le infezioni causate da Pseudomonas aeruginosa. Gli effetti collaterali più comunemente riscontrati sono nausea, diarrea, dolori addominali, irritazioni e comparsa di rash cutanei, flebite, alterazione dei test di funzionalità epatica, cefalea, instabilità, capogiri. Non somministrare in gravidanza ed allattamento.
NOTE: La ciprofloxacina è un antibiotico di sintesi ad ampio spettro d’azione. In vitro, è efficace praticamente contro tutti i patogeni gram-negativi, compreso lo Pseudomonas aeruginosa e taluni gram-positivi, quali stafilococchi e streptococchi. Nel dettaglio, Ciproxin risulta essere attivo nei confronti di E.coli, Shigella, Salmonella, Citrobacter, Klebsiella, Enterobacter, Serratia, Hafnia, Edwardsiella, Proteus, Providencia, Morganella, Yersinia, Vibrio, Aeromonas, Plesiomonas, Pasteurella, Haemophilus, Campylobacter, Pseudomonas, Legionella, Neisseria, Moraxella, Acinetobacter, Brucella, Staphylococcus, Listeria, Corynebacte rium, Chlamydia. Il meccanismo di azione della ciprofloxacina si basa sull’inibizione dell’enzima DNA-girasi che, impedendo a sua volta la lettura dal cromosoma delle informazioni vitali, determina così l’arresto del metabolismo batterico. Per la sua alta efficacia, tempo fa, il Ciproxin è diventato famoso per essere uno dei rimedi validi contro l’antrace.
Altri farmaci della stessa categoria:  Flontalexin, Flociprin, Enoxen, Noroxin, Utinor, Flobacin, Oflocin
[Fonti principali: AAVV, MedicineLab.com; AAVV, Saninforma.it; AAVV, Xapedia.it;]
*Per ulteriori informazioni leggere il foglietto illustrativo. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.