Binge drinking non influirebbe su esito di esami universitari

di Marco Mancini 0

Ubriacarsi fino a star male la sera prima di un esame può sembrare un atto irresponsabile, che mette a rischio la buona riuscita della prova, sia essa scritta o orale. Eppure non ci sarebbero prove scientifiche che attestino che il binge drinking sia nocivo per il rendimento scolastico, o almeno non negli esami a risposta multipla.
Tutt’altro: un recente studio avrebbe scoperto che gli studenti universitari che avevano bevuto moltissimo la sera prima di un test non ne sarebbero stati svantaggiati in alcun modo.

Ubriacarsi non avrebbe dunque alcun impatto sull’esito dell’esame (nella modalità del quiz).
Questi risultati provengono da un esperimento controllato condotto da un team di ricercatori della Boston University in collaborazione con un gruppo di colleghi della Brown University.
Ubriacarsi, tuttavia, ridurrebbe l’attenzione dei partecipanti rallentando i tempi di reazione e peggiorerebbe inoltre l’umore. L’impatto, dunque, più che sull’esame, si avrebbe sul rischio di guida pericolosa e su profondi stati depressivi all’indomani dell’abbuffata alcolica.
La descrizione dettagliata della ricerca è apparsa sul numero di questo mese della rivista Addiction.

Il team di ricercatori ha testato 193 studenti universitari, di età compresa tra i 21 ed i 24 anni, reclutati nella zona di Boston. Nel corso di quattro giorni – alla sera e al mattino seguente, e poi altri quattro giorni la settimana successiva, sempre alla sera e al mattino, i volontari partecipanti hanno ricevuto o birra o birra analcolica. Alla successiva somministrazione di prova, chi aveva ricevuto la birra ha ricevuto l’analcolico e viceversa.
La mattina dopo, i partecipanti hanno effettuato un esame, un quiz su una lezione accademica che avevano frequentato il pomeriggio precedente. Gli studenti sono stati monitorati durante la notte e seguiti da personale medico.
Lo studio ha scoperto che i partecipanti hanno eseguito il test allo stesso modo, sia quando erano nei postumi di una sbornia, sia quando erano sobri, totalizzando gli stessi punteggi.
I ricercatori hanno tuttavia osservato che il binge drinking, anche se non influenza i quiz, potrebbe influenzare gli altri tipi di rendimento scolastico, come la stesura di saggi scritti, e la soluzione di problemi di difficoltà superiore che richiedono capacità cognitive più sviluppate e maggiore attenzione.

[Fonte: Howland et al., ‘The effects of binge drinking on college students’ next-day academic test-taking performance and mood state’, Addiction, March 2010]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>