Dormire per diventare più belli

di Redazione 0

Dormire è fondamentale per lo stato di salute generale e per l’equilibrio psicofisico. La letteratura scientifica ne è convinta da tempo, tanto che molti studi insistono sull’importanza di dormire almeno sette/otto ore a notte e di non stravolgere i ritmi del sonno per trarre un’infinità di vantaggi: dal non prendere peso a meno ansia e nervosismo a una migliore vita sociale dettata dal riposare bene ed essere dunque più di buon umore.

Ma addirittura che il sonno rendesse più belli è una novità. Una piacevole novità. E forse non è nemmeno poi così strano perché, a pensarci bene, svegliarsi riposati rasserena non solo la mente, ma anche la pelle del viso che appare più distesa, luminosa e ci fa sembrare più attraenti. Certo, vale anche il contrario e dopo una notte insonne i segni sul volto sono abbastanza impietosi. Ad ogni modo, bando alle ipotesi, affidiamoci e fidiamoci, del parere degli esperti. E’ uno studio svedese, infatti, ad aver toccato con mano i benefici sull’aspetto estetico del sonno, definito una vera e propria cura di bellezza.

I ricercatori coordinati da John Axelsson, del Karolinska Institute di Stoccolma, hanno osservato gli effetti del riposo su 23 persone tra i 18 e i 31 anni. L’esperimento si è svolto in modo piuttosto semplice, ovvero fotografando i partecipanti alle 14 e alle 15, la prima volta dopo che avevano dormito otto ore la notte, la seconda dopo appena 5 ore di sonno nell’arco di 31 ore. Foto ovviamente scattate entrambe senza trucco, alla stessa luce, alla stessa distanza, insomma con gli stessi parametri.

A 65 osservatori è toccato il compito di giudicare dalle foto l’aspetto più bello ed è risultato che chi era stato privato del sonno veniva reputato avere un’espressione meno sana ed attraente:

La nostra ricerca mostra che chi è privato del sonno ha un’espressione meno salubre, meno attraente e meno riposata. Il che suggerisce che gli esseri umani sono sensibili ai segni facciali legati al sonno, con potenziali implicazioni sui comportamenti e le decisioni.

Sarà vero o è la scoperta dell’acqua calda? Dormiamoci su!

[Fonte: Agi]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>