Fantasie sessuali: maggiori incidenza nella sessualità maschile

di Valentina Cervelli 2

 Quando si parla di sesso, sono molti gli aspetti che debbono essere presi in considerazione. A livello medico non ci si può approcciare solo per ciò che riguarda la tecnicità dell’atto di per se stesso o per ciò che riguarda la contraccezione in modo da proteggersi sia da gravidanze indesiderate che da malattie sessualmente trasmissibili: bisogna pensare anche al lato psicologico della questione. Un esempio? Gli uomini sono più inclini delle donne ad avere fantasie.

I dati ci vengono forniti direttamente da uno dei siti più conosciuti tra coloro che offrono svago “extraconiugale” e che non di rado si offrono come campione statistico nel tema. Questa volta il tema ha riguardato le fantasie sessuali degli uomini, da questo punto di vista decisamente più attivi delle donne.  Numeri, quelli che ci vengono esposti, che ci danno un impronta psicologica di quelli che sono i bisogni degli uomini sotto le lenzuola, ed ancor di più un segno “tangibile” di come la loro mente “ragioni” in tal senso.

Una delle prime cose che si evincono è che il sesso maschile è tendenzialmente voyeur: ovvero ama guardare,  ed ama filmarsi. Simbolo molto spesso di un autostima molto forte. Il campione preso in considerazione in questo “studio” ha coinvolto la partecipazione di mille persone appartenenti ad entrambi i sessi e di età compresa tra i 18 ed i 65 anni.

Messe a confronto le risposte dei partecipanti, si è cosi scoperto non solo la maggiore propensione alla fantasia degli uomini, ma l’approccio più esplicito che gli stessi anno nei loro confronti. In quanto a tipologia ecco i risultati:

Le fantasie maschili più comuni riguardano il sesso con due donne (20%), il legare e/o bendare la propria partner (19%), l’essere legati e/o bendati (17%), il voyeurismo (16%), il filmare le proprie prodezze intime (14%), lo scambio di coppia (7%), il sesso di gruppo (3%).

Importante, a livello psicologico, “l’immaginario” erotico che ne consegue non solo di tipo narcisistico e quindi autoreferenziale, ma soprattutto “aggressivo”. La perdita di “potere” che l’uomo sente nella vita di tutti i giorni, trova sfogo nelle fantasie, nelle quali l’uomo è al centro di tutto.  Rifugiarsi in una realtà inventata di tipo sessuale rappresenta per gli uomini un modo di reagire alla maggiore indipendenza ed al maggiore carisma delle donne.

Photo Credit | Thinkstock

Articoli Correlati:

Uomini e donne: a letto sesso o sonno?

Sesso, per gli uomini è un chiodo fisso

Asia Argento: gli uomini andrebbero educati a fare sesso bene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>