Heavy metal provoca traumi a cranio e testa

di Paola 0

I fan della musica heavy metal si scandalizzeranno non poco nel sapere che i loro ritmi preferiti sono stati messi sotto accusa da un recente studio effettuato da due ricercatori australiani.
Secondo quanto riportato dalla rivista di divulgazione scientifica British Medical Journal, pare che i movimenti bruschi eseguiti con la testa mentre si assiste ad un concerto e si balla in maniera forsennata, possano addirittura provocare traumi al cranio.

Gli studiosi sono giunti a queste conclusioni, osservando come lo spostamento della testa a 146 battiti al minuto, frequente nel mantenere il ritmo di brani heavy-metal, provochi danni se si superano con il cranio i 75° in ampiezza. Maggiore sarà l’ampiezza del movimento, più alto sarà il rischio di riportare traumi.
[Fonte: Ansa]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>