Bambina tedesca vive normalmente anche senza metà cervello

di Marco Mancini Commenta

Una bambina di 10 anni in Germania vive una vita piuttosto normale nonostante sia nata solo con metà cervello. Ancora più sorprendentemente, ha una vista quasi perfetta. Ora, gli scienziati hanno capito il perché. Il cervello della ragazza si è costituito, probabilmente già nel grembo materno, in modo che sia in grado di elaborare le informazioni contenute nel campo visivo destro e sinistro anche se l’emisfero destro è mancante, cioè non si è sviluppato durante la gestazione.

Il caso della bambina è l’unico nel suo genere al mondo, secondo i ricercatori stessi. Di solito, una persona normale tratta le informazioni che arrivano dall’occhio sinistro nell’emisfero destro e viceversa. Ma la risonanza magnetica funzionale (fMRI) della ragazza ha mostrato che le fibre nervose della retina che dovrebbero inviare le informazioni nell’emisfero destro del cervello, le deviano verso sinistra. Inoltre, la scansione ha rivelato che la corteccia visiva sul lato sinistro del cervello (quella che delinea il campo di visibilità) elabora anche le informazioni del campo visivo sinistro.

Spiega il Dr. Lars Muckli, un ricercatore del Center for Cognitive Neuroimaging presso l’Università di Glasgow:

La plasticità del cervello è sorprendente, ma siamo stati molto stupiti nel vedere come il singolo emisfero del cervello in questa ragazza si sia adattato per compensare la mancanza dell’altra metà.

Quando la ragazza aveva tre anni, ha subito uno risonanza magnetica a causa di diversi attacchi epilettici e spasmi muscolari concentrati sul suo lato sinistro, e le è stato trovato il problema al cervello. I suoi attacchi epilettici sono stati curati con successo, e lei ha avuto un quasi normale sviluppo, così oggi frequenta regolarmente la scuola e partecipa ad attività normali come pattinaggio.

Nonostante la mancanza di un emisfero, la ragazza ha una normale funzione psicologica ed è perfettamente in grado di vivere una vita normale. Lei è brillante, affascinante e intelligente.

Quando ai pazienti viene rimossa la metà del loro cervello per trattare l’epilessia, perdono di solito una parte della vista in entrambi gli occhi, nel senso che possono vedere solo gli oggetti a sinistra o a destra. Ma quello che è avvenuto in questa ragazza è a dir poco un prodigio.

I ricercatori pensano che l’emisfero destro del suo cervello abbia fermato precocemente lo sviluppo nel grembo, e che i nervi ottici, quando hanno raggiunto la maturità, abbiano normalmente guidato le fibre ottiche dell’occhio sinistro anziché all’emisfero giusto, verso l’unico presente.

Fonte: [Livescience]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>