L’olio di oliva in dermocosmesi

di Redazione 0

La ricerca in campo dermocosmetico ha consentito in questi ultimi anni di innovare in modo significativo la formulazione dei prodotti destinati al benesse­re della pelle, con soluzioni tecnologiche di assoluta avanguardia. E’ però interessante rilevare come la moderna dermoco­smesi si caratterizzi anche per la riscoperta e rivalutazione delle virtù di alcuni componenti naturali, che trovano profon­de radici nello storia della cura della pelle. E il caso, ad esempio, dell’olio di oliva che fin dal tempo de­gli Egizi veniva considerato un “cosmetico” dalle molteplici proprietà e che nell’antica Roma vantava lo connotazione di “fonte di giovinezza”.

Il suo impiego tradizionale era infatti rivolto al trattamento degli stati di secchezza e desquamazio­ne della pelle, per restituire alla superficie cutaneo il naturale aspetto morbido e vellutato. Gli studi più recenti hanno permesso di comprendere le basi scientifiche di tali convinzioni, evidenziando come la composi­zione dell’olio di oliva comprenda delle sostanze di natura lipi­dica caratterizzate da elevata affinità per lo strato lipidico della pelle. Infatti, alcuni acidi grassi presenti in abbondanza nell’olio di oliva, come l’acido oleico e linoleico, sono preziosi fattori di protezione e fondamentali per lo stato di salute dello pelle, in particolare per quanto riguarda lo stato di idratazione.

 Inoltre, l’olio di oliva è ricco di altri importanti e preziosi com­ponenti benefici per la pelle come la vitamina A, che contri­buisce a migliorare tono ed elasticità della pelle e come la vitamina E, capace di svolgere un’intensa azione antiossidan­te, indispensabile per neutralizzare i dannosi radicali liberi, no­toriamente responsabili dell’invecchiamento cutaneo. Come spesso accade la coniugazione di tradizione e tecnolo­gia non può che portare a risultati davvero sorprendenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>