Fumare con il narghilè fa male quanto una sigaretta normale

di Marco Mancini 7

Sfatiamo un mito: fumare con il narghilè non è vero che fa meno male rispetto alla sigaretta. Il tabacco fumato attraverso i suoi tubi espone il consumatore alle stesse sostanze tossiche (monossido di carbonio e nicotina) a cui è esposto fumando una sigaretta. Questo potrebbe ugualmente portare alla dipendenza da nicotina e malattie cardiache, secondo uno studio effettuato da un ricercatore della Virginia Commonwealth University pubblicato sull’American Journal of Preventive Medicine.

Negli ultimi 10 anni circa fumare tramite narghilè o i mille altri metodi fantasiosi è cresciuto in popolarità in tutto il mondo, specialmente tra i giovani tra 18 e 24 anni. La convinzione dilagante è che questo metodo trasporti meno catrame e nicotina del fumo di sigaretta normale e ha meno effetti negativi sulla salute.

I risultati sono importanti perché forniscono concrete prove scientifiche che contraddicono il mito spesso ripetuto che il fumo tramite narghilè non fa inalare al consumatore gli stessi prodotti chimici nocivi delle sigarette. Ci auguriamo che questi risultati saranno utilizzati da medici e funzionari della sanità pubblica per informare i fumatori sul rischio indotto dalla dipendenza dalla nicotina e le malattie cardiovascolari

ha spiegato il principale ricercatore, Thomas Eissenberg, professore presso il Dipartimento di Psicologia VCU.

Secondo Eissenberg, nessun precedente studio ha confrontato l’unica esposizione umana sostanza tossica associata al narghilè in condizioni di laboratorio. Tra il 2008 e il 2009, Eissenberg, insieme con Alan Shihadeh, professore associato presso l’Università americana di Beirut in Libano, hanno analizzato l’esposizione a sostanze tossiche derivanti dal fumo narghilè e dal fumo di sigaretta tra i 31 partecipanti di età compresa tra 18 e 50 anni. Ogni partecipante ha completato due sessioni di 45 minuti, in una fumavano dal narghilè, dall’altro la sigaretta. Il livello di nicotina e di monossido di carbonio nel sangue dei partecipanti è stato misurato, insieme alla frequenza cardiaca e al numero e il volume dei battiti cardiaci.

Essi hanno scoperto che in media, i livelli di monossido di carbonio a cui i partecipanti sono stati esposti erano più alti quando fumavano dal narghilè di quando fumavano una sigaretta. In particolare, il livello di picco del COHb, quantità di monossido di carbonio legata ai globuli rossi, era tre volte superiore a quello osservato per la sigaretta. Tuttavia, hanno osservato che i livelli di picco di nicotina non differiscono, ma c’era la stessa esposizione alla nicotina attraverso i due metodi. Esaminando il numero e il volume di ogni soffio è emerso che, rispetto al fumare una sigaretta, il fumo tramite narghilè ha coinvolto circa 48 inalazioni in più.

Nel precedente lavoro, Shihadeh aveva condotto studi che hanno dimostrato che il fumo tramite narghilè contiene composti che causano il cancro e altre malattie, in modo che la grande quantità di fumo inalato quando si utilizza un narghilè ha destato molta preoccupazione.

[Fonte: Sciencedaily]

Commenti (7)

  1. Il fumo è sempre dannoso, qualunque tipo di fumo da qualunque tipo di fonte. Il fatto sta nel quanto quel fumo possa fare male e in che modo. Ad esempio quanto fa male respirare il fumo, così detto invisibile, dentro la propria auto, in colonna, in una città mediamente inquinata per diciamo un’ora? Oppure quanto fa male respirare il monossido di carbonio proveniente dai normali fornelli da cucina? O ancora respirare diossina, polveri sottili, amianto…ecc. ecc. Senza pensare agli altri effetti dannosi che involontariamente (da noi) contribuiscono a minare il nostro organismo. Vi parlo di un esperimento al limite tanto per darvi un’idea: 21 persone vengono chiuse in una stanza di metri 3,70×4,50, diciamo la vostra camera da letto, alta 2,40 metri. La stanza viene sigillata e vi viene introdotto il fumo emesso da 80 sigarette e 2 sigari, per la durata di oltre un’ora. In tali condizioni, estreme a dir poco, il tasso del monossido di carbonio contenuto nel sanguie delle persone raggiunse, nei livelli più alti, il 2,6%, significativamente più basso rispetto al 4% raccomandato dall’ OMS. Questo per dire che vi sono fonti estremamente più nocive del fumo di sigaretta.

  2. Franco dice:

    Il fumo è sempre dannoso, qualunque tipo di fumo da qualunque tipo di fonte. Il fatto sta nel quanto quel fumo possa fare male e in che modo. Ad esempio quanto fa male respirare il fumo, così detto invisibile, dentro la propria auto, in colonna, in una città mediamente inquinata per diciamo un’ora? Oppure quanto fa male respirare il monossido di carbonio proveniente dai normali fornelli da cucina? O ancora respirare diossina, polveri sottili, amianto…ecc. ecc. Senza pensare agli altri effetti dannosi che involontariamente (da noi) contribuiscono a minare il nostro organismo. Vi parlo di un esperimento al limite tanto per darvi un’idea: 21 persone vengono chiuse in una stanza di metri 3,70×4,50, diciamo la vostra camera da letto, alta 2,40 metri. La stanza viene sigillata e vi viene introdotto il fumo emesso da 80 sigarette e 2 sigari, per la durata di oltre un’ora. In tali condizioni, estreme a dir poco, il tasso del monossido di carbonio contenuto nel sangue delle persone, raggiunse, nei livelli più alti, il 2,6%, significativamente più basso rispetto al 4% raccomandato dall’ OMS. Questo per dire che vi sono fonti estremamente più nocive del fumo di sigaretta.

  3. questo studio si riferisce a fumare tabacco con il narghilè ma nel narghilè non si funa tabacco ma una sostanza senza nicotina che dà solo aroma

  4. esiste il “tabacco” da narghilè senza nicotina e senza catrame (a meno che i produttori di tale prodotto non scrivano falsità sulle confezioni).

  5. salve,io tempo fà ne ho acquistata una,e ovviamente l’ho usata saltuariamente.In molti siti tra cui questo smentiscono il fatto che il narghilè nn faccia male,ma in altri siti tra cui wikipedia ed altri siti di vendita di questi prodotto,spiegano chiaramente che il contenuto del”tabacco”da narghilè sia privo di nicotina catrame ed altre sostanze presenti nelle sigarette,ma contengono erbe speziate ed aromatizzate contenenti melassa…Voi cosa ne pensate???????

  6. Beh su internet parlano di narghile ma fumato con il tabacco, cosa che avveniva molto tempo fa, ma quasi nessuno parla del fatto che recentemente esistono i ‘tabacchi’ senza niconita e catrame per narghile che utilizzano melassa e un altra cosa, e nella confezione non ce tabacco per l appunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>