Halloween, consigli per un make-up bello e a prova di rush cutaneo

di Cinzia Iannaccio 1

Halloween: se anche non ci si vuole mascherare, un trucco colorato e divertente non può mancare. Se per farlo si usano i quotidiani prodotti per il make-up non ci sono particolari problemi, altrimenti bisogna prestare attenzione onde evitare rischi di effetti collaterali, ovvero un imprevisto rash cutaneo o occhi gonfi, immediati o del giorno successivo. Ecco allora qualche consiglio.

Di certo truccare il volto è molto meglio che indossare una maschera, che oltre ad essere di per se stessa fastidiosa può alterare la visione chiara delle cose che ci circondano e dunque metterci in pericolo. Per fare ciò è importante scegliere prodotti specifici per la pelle del viso: non usate trucchi o sostanza di altro tipo! Se sentite che il prodotto per il make-up che state utilizzando ha un cattivo odore, gettatelo via, vuol dire che è contaminato, vecchio, alterato, e la vostra pelle sarebbe a rischio. Non sempre ciò che va bene per la pelle si può mettere in prossimità degli occhi (pensate al sapone ad esempio), quindi verificate che la sostanza che state usando sia utilizzabile anche sulle palpebre. Ed anche se la tenete lontano, se sentite gli occhi bruciare o lacrimare struccatevi immediatamente. E’ chiaro infine che se volete utilizzare sul viso un prodotto nuovo, dovreste testarlo qualche ora prima in altre parti del corpo, un braccio ad esempio, onde evitare rischi di allergia.

Ricordate che questi trucchi, soprattutto quelli teatrali che si usano ad Halloween, sono composti da coloranti, additivi spesso chimici, che devono essere approvati dagli organi competenti. Per questo è importante che vi sia un’etichettatura adeguata ai prodotti cosmetici, a norma di legge. Additivi particolari sono quelli che hanno un effetto “glow”, fluorescente: nessuno di questi va applicato vicino agli occhi, dunque prestate attenzione, come pure alle lenti a contatto decorative. Non dimenticate inoltre che è necessario struccarsi prima di andare a dormire. Per questi trucchi speciali (o le colle per la barba finta ad esempio), può non bastare il latte detergente: in genere sulle confezioni sono riportate le indicazioni per togliere i residui di make-up. Una qualunque reazione cutanea o di altro tipo va segnalata al medico curante, potrebbe essere il campanello di allarme di un’allergia nascosta. Per il resto, buon divertimento!