Sport estivi: giocate a pallone responsabilmente

di Redazione 0

In estate, cresce la voglia di mantenersi in forma e, complice la voglia di evasione, molti di noi si improvvisano sportivi. Così la spiaggia diventa un campo da gioco e ogni pretesto è buono per montare in bicicletta. Tuttavia questi gesti, che normalmente dovrebbero avere un effetto benefico sulla nostra salute, possono nascondere qualche insidia.

Per questo motivo la rivista statunitense Forbes ha stilato la classifica degli sport più a rischio di infortunio per i non professionisti. Ovviamente per farlo si è avvalsa dei dati forniti dal National Electronic Injury Surveillance System che registra tutti i casi che giungono nei pronto soccorso statunitensi e comprende quindi sport che da noi in Italia non sono molto popolari, come il football americano e il baseball, o che normalmente non vengono praticati in estate e all’aperto, come nel caso della pallacanestro.


Ma vale ugualmente la pena di parlarne dal momento che anche la classica partita a pallone, molto in voga nelle nostre spiagge, con buona pace di chi vuol prendere il sole, si è rivelata a rischio di storte, fratture e tutti quegli incidenti più o meno gravi che rischiano di rovinarci l’estate. Lo stesso vale per le gite in bici, anch’esse molto amate dagli italici vacanzieri.

Inoltre la classifica statunitense ci offre un ottimo pretesto per darvi alcuni consigli su come proteggervi da questi spiacevoli accidenti estivi: anzitutto, si può leggere su Forbes, non confrontatevi con avversari atleticamente più preparati di voi. Sembra infatti che la maggior parte degli infortuni abbia luogo nel caso in cui le condizioni fisiche degli atleti impeganti nel gioco siano sbilanciate in favore di uno dei due.

Per evitare questo spiacevole inconveniente non vi resta quindi che mantenervi in forma durante tutto l’inverno e se proprio non siete riusciti a farlo neppure quest’anno evitate lo scontro con gli avversari più aitanti. In ogni caso, questo vale soprattutto per gli amanti delle passeggiate in bicicletta, indossate sempre le protezioni e il caschetto ed evitate di salire in sella durante le ore più calde della giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>