Combattere le rughe con la penna che ringiovanisce?

di Tippi 0

Contro le rughe arriva un nuovo alleato: Dermapen, alias la “penna” che promette di ringiovanire la pelle e combattere anche le smagliature. Questo nuovo strumento al servizio della bellezza agisce, infatti, stimolando la produzione di collagene, il principale componente del tessuto connettivo, responsabile dello stato della pelle e della sua elasticità, ma anche della condizione del tessuto osseo e dei tendini.

Dermapen è un passo avanti al già conosciuto needling (una tecnica antiaging che consiste nel passare sulla cute un rullino su cui sono istallati degli aghi molto corti e sottili entrano nello strato corneo fino all’inizio del derma). Con questa particolare penna si va a stimolare la cute con una serie di piccole iniezioni, rispetto al needling però il Dermapen consente di arrivare ad una profondità maggiore, con risultati apprezzabili anche in caso di rughe accentuate e smagliature evidenti. Inoltre permette di intervenire anche in zone difficili da raggiungere anche con il laser (es. area del collo) e in quelle delicate come il contorno occhi, le labbra e il naso.

Come ha spiegato Patrizia Gilardino, chirurgo plastico-estetico di Milano, socio Aicpe e Sicpre:

Attraverso delle microperforazioni verticali si stimola la produzione naturale di collagene ed elastina e, di conseguenza aumenta lo spessore della cute, riempiendo rughe, cicatrici atrofiche o piccole imperfezioni. Il Dermapen permette anche di variare la profondità del trattamento andando a operare anche nelle situazioni più difficili e ad attenuare le smagliature.

Si tratta di un intervento poco invasivo, che avviene in tempi rapidi e non dovrebbe presentare alcun effetto collaterale. Inoltre, la penetrazione verticale degli aghi, essendo più precisa rispetto al needling, non slabbra la cute ed è quasi del tutto indolore. Il costo di 1 seduta parte da circa 80 euro e per vedere i primi risultati sono richieste almeno 4-5 sedute. Chiaramente, il numero delle sedute varia in base alla condizione della pelle.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>