Natale al sole? Protezione con l’acido ialuronico

di Valentina Cervelli Commenta

Natale al sole? In molti si preparano a viverlo recandosi in settimana bianca sulla neve. L’esposizione solare in tale contesto non deve essere presa sottogamba. Sapevate che grazie all’acido ialuronico si possono evitare i danni del sole?

Deve essere ammesso: sul l’esposizione solare invernale le donne sono abbastanza preparate. Statisticamente si ritiene che almeno l’80% di loro si protegga in modo abbastanza corretto attraverso delle creme protettive e questo è un dato che rincuora. Ma il fatto che una recente ricerca abbia messo il punto su come l’acido ialuronico possa essere nostro alleato nell’affrontare i danni causati dal sole oltre che  possedere la capacità di proteggere la nostra pelle dall’invecchiamento è un ulteriore punto a favore di quei prodotti che contengono tale sostanza.

Soprattutto perché nella quasi totalità dei casi, chi subisce dei danni dermatologici a causa dell’esposizione solare non si affida poi alle cure di un dermatologo per guarire. In questo periodo di Natale, e più in generale nel corso dell’inverno, il nostro viso è la parte più esposta al freddo e come tale la sua epidermide soffre di più di eventuali aggressioni climatiche. Il campione preso in considerazione per questa ricerca, condotta in collaborazione con il portale Donna in Salute ha coinvolto 500 donne italiane, lavoratrici e di età compresa tra i 20 e i 65 anni per ottenere un approccio il più eterogeneo possibile. Ed è emerso che sebbene siano in poche a regolare la propria alimentazione per donare a livello cellulare salute alla propria pelle durante questi freddi periodi invernali, molte delle donne che si sottopongono a quella che possiamo definire tintarella invernale hanno la coscienza di assumere particolari integratori suggeriti dal proprio medico di fiducia e di utilizzare creme solari specifiche.

L’acido ialuronico viene visto da tutte come un ottimo alleato contro le rughe ma difficilmente associato ad un’abbronzatura protetta. Forse è il caso di orientarsi in tal senso, che ne dite?

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>