Prurito anale, cause, rimedi naturali e farmaci

di Ma.Ma. Commenta

Il prurito anale è un disturbo molto fastidioso che molto spesso può essere associato ad altri sintomi, per esempio perdite, eritema e dolore. Quali sono le cause di questo tipo di prurito e quali i rimedi naturali per trovare sollievo quando se ne viene colpiti? E ancora, quali farmaci si possono usare in caso di prurito anale?

Cause prurito anale

Tra le principali cause del prurito anale troviamo candidosi, dermatiti anali, emorroidi, ragadi e fistole. Molto spesso anche la componente psicologica incide parecchio: è possibile che particolari condizioni di stress causino prurito nella regione dell’ano. E ancora, questo disturbo potrebbe essere da ricollegare a problemi alla tiroide o al tumore all’ano o colon retto. Una scarsa igiene certamente è da annoverare tra le cause del prurito anale. Bisogna capire di che tipo di disturbo si tratta: c’è chi soffre di prurito anale notturno, che si presenta cioè solo alla notte mentre tende a scomparire e farsi sopportabile nel corso della giornata. C’è chi invece accusa il prurito durante la giornata o in momenti particolari, per esempio durante l’attività fisica. Ogni tipo di prurito nasconde insomma cause differenti.

Rimedi naturali contro il prurito all’ano

I rimedi naturali da usare contro il prurito all’ano sono tanti: particolarmente indicate le creme a base di camomilla, Uncaria tormentosa, iperico, zinco o amamelide che placano la sensazione di prurito e leniscono la zona irritata. Alcune abitudini aiutano a combattere questo disturbo. Intanto è necessario cercare di non irritare ulteriormente la regione dell’ano: usare quindi carta igienica morbida e non ruvida, non insistendo troppo con lo strofinamento. Lavarsi sempre con attenzione dopo avere defecato e usare acqua fredda che esercita un effetto anestetico: il senso di sollievo è immediato. Asciugarsi bene usando un panno di cotone morbido e personale, indossare biancheria solo ed esclusivamente di cotone e applicare specifiche creme solo sulla pelle asciutta.

GRATTATEVI PURE! IL PRURITO È UNA NECESSITÀ, E FA (ANCHE) BENE

Farmaci contro il prurito anale

Quando si accusa questo disturbo è bene farsi vedere da uno specialista che saprà indicarvi la cura migliore da seguire. In generale, contro il prurito anale si usano farmaci a base di idrocortisone (Plenadren, Locoidon, Colifoam) da spalmare direttamente sulla zona, oppure antistaminici che generalmente vengono consigliati per le allergie da contatto. E ancora, tra i farmaci contro il prurito anale, vengono consigliati gli antimicotici ed antibatterici (Mycostatin, Nizoral, Ecalta), ideali se il disturbo è stato causato da funghi o infezioni. Affidarsi sempre al medico e mai al fai da te, questo è importantissimo per risolvere il disturbo nel migliore dei modi.

Potrebbero interessarti anche:

PRURITO DIFFUSO, CAUSE E RIMEDI

PRURITO AL SENO, QUALI CAUSE E RIMEDI?

PRURITO, CAUSE E TERAPIA

IL PRURITO È CONTAGIOSO COME LO SBADIGLIO

PRURITO AL PENE, CAUSE, RIMEDI E SINTOMI CORRELATI

Photo Credits | absolutimages / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>