ENTUMIN Novartis (Clotiapina)

ENTUMIN, Novartis

CATEGORIA: Farmaco dibenzossazepinico inibitore dei recettori D2

FORMA FARMACEUTICA: Compresse rivestite

PRINCIPI ATTIVI: Flunitrazepam

INDICAZIONI: Indicato per il trattamento delle psicosi acute come schizofrenia acuta, episodi deliranti, accessi maniacali, stati confusionali, stati di eccitamento psicomotorio; nelle fasi acute di riesacerbazione in corso di psicosi croniche e paranoidee. Entumin è utilizzato anche per le sindromi psicoreazionali o nevrotiche e per la cura degli stati d’ansia. La prima fase del trattamento è da attuare, se possibile, in ambiente ospedaliero e, comunque, sotto il continuo e rigoroso controllo del Medico.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI: Ipersensibilità al principio attivo, agli eccipienti o sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico. Controindicato nei pazienti che hanno grave insufficienza respiratoria, grave insufficienza epatica. Si sconsiglia l’assunzione del prodotto in presenza di stati comatosi o depressioni severe del S.N.C. causate da sostanze ad azione depressiva sul S.N.C. (alcool, barbiturici, oppiacei, etc.) e nei casi di epilessia non trattata. L’effetto depressivo centrale può aumentare nei casi di uso concomitante di antipsicotici (neurolettici), ipnotici, ansiolitici/sedativi, antidepressivi, narcotici analgesici, antiepilettici, anestetici e antistaminici sedativi. Particolare attenzione va prestata nei pazienti con anamnesi di trombosi, poiché la sedazione e l’immobilizzazione del paziente causate da Entumin possono aumentare il rischio di fenomeni tromboembolici, a causa della possibile azione anticolinergica. Gli effetti collaterali riscontrati, evidenziati sopratutto all’inizio del trattamento, sono:  confusione, affaticamento, cefalea, vertigini, debolezza muscolare, atassia, diplopia. Non somministrare in gravidanza ed allattamento. Non adatto al trattamento dei pazienti di età inferiore ai 16 anni.

NOTE: La clotiapina è un principio attivo a assorbimento rapido ed ha un’emivita di eliminazione di 8 ore circa. Le sue principali indicazioni sono rappresentate dalle psicosi acute (schizofrenia acuta, episodi deliranti, accessi maniacali, stati confusionali, stati di eccitamento psicomotorio), nelle quali viene particolarmente sfruttata la sua azione sedativa e anche nelle psicosi croniche risulta indicata ove sia necessaria una spiccata e continuativa azione di tipo sedativo. e quella respiratoria.

Altri farmaci: Roipnol, Valsera, Minias, Tavor, Prozac, Largactil, Control, Zyprexa

[Fonti principali: AAVV, StudioMedicoTorrino.com; AAVV, iPsico.org]

*Per ulteriori informazioni leggere il foglietto illustrativo. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.