ERBITUX Merck (Cetuximab)

ERBITUX, Merck

CATEGORIA: Farmaci antineoplastici

FORMA FARMACEUTICA: Preparazione iniettabile, soluzione per infusione incolore che può contenere particelle
visibili biancastre e amorfe correlate al prodotto.

PRINCIPI ATTIVI: Cetuximab

INDICAZIONI: In associazione con rinotecan è indicato per iltrattamento di pazienti con carcinoma metastatico del colon-retto esprimente il recettore per l`EPIDERMAL GROWTH FACTOR (EGFR) dopo fallimento di terapia citotossica contenente irinotecan. Erbitux deve essere somministrato sotto la supervisione di un medico esperto nell’ uso di medicinali antineoplastici. E’ richiesto uno stretto controllo durante l’infusione e per almeno un’ ora dopo la fine dell’ infusione. Deve essere assicurata la disponibilità di attrezzature per la rianimazione. Prima della prima infusione, i pazienti devono ricevere una premedicazione con un antistaminico. Erbitux deve essere somministrato una volta a settimana e fino a completa regressione della malattia.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI: Ipersensibilità al principio attivo o ad uno dei suoi componenti. Ipersensibilità a  irinotecan. Nel caso in cui si verifica una reazione di ipersensibilità da lieve a
moderata (grado 1 o 2; US NATIONAL CANCER INSTITUTE – COMMON TOXICITY CRITERIA NCI-CTC), la velocità di infusione puòessere diminuita.Si raccomanda particolare attenzione nell’uso del prodotto in pazienti affetti da malattie cardiopolmonari preesistenti. In caso di gravidanza, si raccomanda assolutamente che Erbitux venga somministrato solo se il beneficio atteso giustifica un potenziale rischio per il feto.E’ invece sconsigliato l’utilizzo del prodotto durante l’allattamento. Le reazioni lievi o moderate (grado 1 o 2) comprendono sintomi come febbre, brividi, nausea, rash o dispnea e si verificano solitamente entro un’ora dall’infusione. Inoltre, ulteriori reazioni avverse si possono avere in combinazione con irinotecan ( diarrea 72%, nausea 55%, vomito 41%, mucosite, per es. stomatite 26%, febbre 33%, leucopenia 25%, alopecia 22%).

NOTE:Gli anticorpi monoclonali sono sostanze che riconoscono e si legano in modo specifico ad altre proteine (recettori) presenti soprattutto nelle cellule tumorali, inibendone in tal modo l’attività. In generale questi farmaci somministrati da soli sono poco efficaci e devono essere combinati con la chemioterapia. Per cui, il cetuximab, attivo di Erbitux, anticorpo monoclonale chimerico IgG1 prodotto in una linea cellulare di mammifero (Sp2/0) mediante tecniche di DNA ricombinante. va assunto insieme all’irinotecan cloridrato (di seguito irinotecan), un agente chemioterapico usato per il trattamento di alcune forme tumorali e soprattutto per i tumori del colon-retto.

Altri farmaci: Lucentis, Campto, Sutinib, Avastin

[Fonti principali: AAVV, MedicineLab.com; AAVV; Aimac.it; AAVV, Avastin.com]

*Per ulteriori informazioni leggere il foglietto illustrativo. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.