Infarto, FDA approva nuove dosi Brilinta

di Valentina Cervelli Commenta

La FDA ha approvato il Brilinta per il trattamento dei pazienti che hanno subito un infarto. Per la precisione ha dato il via libera a nuove dose più alte per i pazienti che soffrono di sindrome coronarica acuta o di malattie cardiache gravi.

Lo studio, fortemente richiesto dai cardiologi americani e che ha portato a questa decisione, ha messo a confronto il trattamento dei pazienti affetti da malattie cardiovascolari, nei termini sopraindicati, suddividendo i volontari in due gruppi: uno al quale è stato somministrato il farmaco nelle nuove dosi con l’aggiunta di una bassa dose di aspirina ed uno al quale è stato dato un placebo, accompagnato dal noto antinfiammatorio noto anche per le sue capacità di sciogliere il sangue. Una combinazione scelta proprio per questa capacità del medicinale.

I risultati hanno mostrato che le nuovi dose da 60 mg sono in grado di prevenire sul lungo termine la morte cardiovascolare, nuovi attacchi cardiaci e ictus in pazienti che hanno già subito un infarto tra gli 1-3 anni prima dell’inizio della terapia. E’ però necessario sottolineare fino ai risultati di questo studio, che questo trattamento era stato approvato per un piano terapeutico della durata di 12 mesi. I risultati ottenuti hanno mostrato che il Brilinta poteva essere utilizzato per un periodo di tempo maggiore.

Questo farmaco ha attirato a sé una importanza sempre più ampia con il passare del tempo grazie ai risultati ottenuti sui pazienti nel corso del uso clinico del farmaco. La sua capacità di prevenire i coaguli di sangue ha mostrato di essere ampia rispetto ad altri medicinali della stessa tipologia.

Il via libera dato dalla FDA in questi giorni a maggiori dosi del farmaco per un periodo più lungo darà modo ai cardiologi statunitensi di curare con efficacia molti più pazienti rispetto a quelli trattati ora, portando ad un miglioramento delle condizioni di vita generali del paziente.

Photo Credits | Ase / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>