Polipi al colon sono ereditari?

di Cinzia Iannaccio Commenta

I polipi al colon sono ereditari? Non c’è una risposta semplice e netta a questa domanda, anche perché non sono state identificate ancora le cause precise del loro sviluppo. Non è chiaro cioè fino in fondo perché alcuni individui li sviluppino ed altri no. Al contempo si sa che a provocarli è probabilmente un’anomalia genetica (non necessariamente ereditaria): le cellule sane crescono e si dividono in modo ordinato per dar vita a nuove cellule. Alcune mutazioni di determinati geni possono indurre una eccessiva divisione e proliferazione cellulare che provoca tessuti in eccesso come può essere un polipo al colon. Chi ha in famiglia una o più persone affette da polipi o tumore al colon ha un rischio più alto di svilupparli, ma non la certezza. Allo stesso tempo sappiamo però che alcune malattie ereditarie e genetiche possono indurre una proliferazione poliposa. In questo caso si può parlare di polipi al colon ereditari con più facilità anche se si tratta di condizioni piuttosto rare. Vediamo nel dettaglio quali sono.

Poliposi Adenomatosa Familiare (FAP)

La Poliposi adenomatosa familiare è una malattia rara che provoca lo sviluppo di centinaia o addirittura migliaia di polipi sulle pareti interne del colon, sin dall’adolescenza. In quasi la totalità dei casi se questi non vengono asportati possono evolvere nel tempo in forme cancerose, già prima dei 40 anni: dato l’alto numero di polipi, spesso l’intervento risolutore comporta l’asportazione di alcune parti di intestino. Nella maggioranza dei casi la Poliposi Adenomatosa Familiare dipende da mutazioni a carico del gene APC (che interviene nel controllo della crescita cellulare) che vengono trasmesse dai genitori (più di rado in modo sporadico, senza cioè che sia presente anche nei genitori): una madre o un padre affetto da tale anomalia ha il 50% di possibilità di trasmetterla al figlio. Semplici test genetici sono oggi in grado di evidenziare la presenza di tale anomalia genetica e dunque suggerire controlli mirati e trattamenti ad hoc

 

Sindrome di Gardner

E’ considerata una variante delle Poliposi Adenomatosa Familiare e se ne distingue in quanto i polipi oltre a proliferare nell’intestino si possono diffondere anche altrove sulla pelle, nei tessuti molli e nelle ossa con osteomi (ad esempio alla mandibola)e denti in sovrannumero. Le accortezze ed i trattamenti sono i medesimi della FAP.

 

Poliposi MYH-associata (MAP)

E’ un’altra malattia ereditaria, rarissima e simile alla FAP causata però dall’alterazione di un altro gene, il MYH, come si evince dal nome. Le persone colpite da questa malattia sviluppano polipi e cancro al colon in giovane età. Anche in questo  caso, semplici test genetici possono identificarla ed offrire la possibilità di un trattamento precoce.

 

Sindrome di Lynch

E’ nota anche come non poliposi, o meglio come cancro colon-rettale non poliposico. Questo perché i polipi al colon che si sviluppano sono veramente pochi, ma assolutamente pericolosi in quanto evlvono in una forma maligna con estrema rapidità. La Sindrome di Lynch è la forma più comune di cancro del colon ereditario ed è anche associato con i tumori della mammella, dello stomaco, dell’intestino tenue, del tratto urinario e dell’ovaio.

 

 

Sindrome di Peutz-Jeghers

La sindrome di Peutz-Jeghers, è una condizione che di solito inizia con lo sviluppo di piccole lentiggini su tutto il corpo comprese labbra, gengive e piedi. In un secondo momento si sviluppano all’interno dell’intestino dei polipi benigni, che comunque possono evolvere in modo negativo. Tale sindrome anch’essa genetica ed ereditaria è dunque correlata ad un rischio più alto di tumore al colon.

 

Sindrome della poliposi dentellata

Tale condizione favorisce lo sviluppo di numerosi polipi adenomatosi dentellati nella parte superiore del colon, altamente soggetti ad evolvere in cancro.

 

 

 

Leggi anche:

Polipi al colon sintomi, quali sono?

Polipi al colon e asportazione con colonscopia tradizionale, oncologo risponde

Polipi al colon sono pericolosi?

Asportazione polipi colon, benigni o maligni?

Tumore del colon

Adenoma al colon

 

 

 

 

Fonte: Mayo Clinic

Foto: Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>