Polipi al colon sintomi, quali sono?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Quali sono i sintomi dei polipi al colon?  In genere i polipi al colon -comuni escrescenze che nascono sul rivestimento della parete interna dell’intestino- non danno sintomi e si riscontrano solo per caso in seguito ad un’indagine diagnostica per altri disturbi o in test di screening per il tumore del colon. I polipi al colon infatti, seppur benigni, sono strettamente legati a questa forma di neoplasia, verso la quale alcuni tipi possono evolvere. Capita comunque che talune persone segnalino alcuni disturbi correlati alla presenza di polipi intestinali. Vediamo insieme quali possono essere e perché non andrebbero trascurati.

 

Sanguinamento rettale

Avere perdite di sangue dal retto è uno dei campanelli d’allarme più frequenti in questi casi. Come è facile immaginare, non si tratta di un sintomo specifico: può essere sinonimo di emorroidi, di polipo o di tumore: è necessario individuare quanto prima la causa.

 

Sangue nelle feci

Il sangue può essere più o meno abbondante e quindi possono comparire striature rosso vivo o feci scure, nere. E’ lo stesso discorso del sanguinamento rettale (può significare condizioni sia più lievi che più gravi rispetto ai polipi) anche se in tal caso, tra le cause ci possono essere anche alcuni farmaci o alimenti particolari.

 

Diarrea o stitichezza

E’ significativo e necessita di un controllo approfondito anche il semplice cambiamento delle abitudini intestinali, laddove la diarrea e/o la stitichezza ad esempio permangano diversamente dal solito per più di una settimana: possono indicare la presenza di un polipo grande al colon, benché si tratti di sintomi assimilabili anche ad altre patologie .

 

Dolori addominali, nausea e vomito.

I polipi di grandi dimensioni possono ostruire l’intestino provocando questa sintomatologia che è tipica anche di un’influenza intestinale

 

Anemia e carenza di ferro

Sono dovuti all’eventuale sanguinamento del polipo (o del cancro), magari lieve e non visibile nelle feci, ma protratto nel tempo. Ne conseguono altri disturbi come la stanchezza ed il fiato corto.

 

 

 

Poiché tali sintomi come è evidente possono significare condizioni più o meno pericolose è importante chiedere consiglio al proprio medico curante: in media i polipi al colon impiegano 10 anni per trasformarsi in tumori maligni (non tutti, solo alcuni tipi), per cui il tempo di fare prevenzione c’è. La colonscopia è, nel caso dubbio, il test più indicato in quanto permette contestualmente anche di asportare il polipo e farlo analizzare in laboratorio con una biopsia.

 

 

Leggi anche:

Polipi al colon e asportazione con colonscopia tradizionale, oncologo risponde

Polipi al colon sono pericolosi?

Asportazione polipi colon, benigni o maligni?

Tumore del colon

Adenoma al colon

 

 

 

Fonte: Mayo Clinic

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>