Adenocarcinoma stomaco con noduli al peritoneo

di Cinzia Iannaccio 1

Richiesta di Consulto Medico
A mio padre è stato diagnosticato un adenocarcinoma allo stomaco, è stato operato in data02/10/2015 senza togliere il carcinoma poiché vi erano dei noduli al peritoneo , è stata effettuata solo una digiunostomia. Esame istologico estemporaneo: A nodulo mesentere digiunale. B noduli mesentere ileale. Notizie cliniche: K gastrico Diagnosi: A-B frammento di tessuto fibro-adiposo sede di infiltrazione di adenocarcinoma CDX2+,CK7+,CK20-, compatibile con origine gastrica. Volevo chiedere un Vs. parere. In attesa di una Vs. risposta porgo cordiali saluti.

 

Specializzazione Oncologia
Tipo di Problema Adenocarcinoma stomaco

Risponde il dott. Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e presso il Centro di Medicina Integrativa in Malaga (Spagna), nonché responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per contatti www.ipertermiaitalia.it

 

Gentile Utente,

la condizione descritta per la diffusione peritoneale si potrebbe giovare di un trattamento in chemioterapia sistemica combinato con ipertermia capacitiva profonda a RF locoregionale. Il tutto ovviamente previa valutazione della condizione generale, degli esami ematochimici e dei criteri di praticabilità dell’ipertermia oncologica (a tal proposito è possibile consultare la sezione “domande frequenti” del portale web www.ipertermiaitalia.it). Cari saluti Dott. Carlo Pastore, oncologo.

 

 

 

Se avete altri quesiti da porre visitate la pagina Chiedi all’esperto: consulti online su Medicinalive e riempite il form in base alla specializzazione che vi interessa.

 

 

Ricordiamo che non si effettuano diagnosi online e non si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun modo possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti articoli:

 

 

 

 

Foto: Thinkstock

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>