La salute orale aiuta la memoria

di liulai Commenta

Secondo una ricerca americana, avere una buona salute orale aiuta a man­tenere intatte le capacità cognitive nella popolazione anziana. I ricercatori del Colum­bia College of Physiciaris and Surgeons di New York sostengono che le malat­tie gengivali potrebbero influenzare il funziona­mento del cervello a causa di infiammazioni che pos­sono costituire un fattore di rischio nella perdita del funzionamento delle facol­tà mentali.

Effettuato su adulti di sessant’anni di età e oltre, lo studio ha accertato che chi era affetto da serie patologie gengivali aveva una proba­bilità tre volte superiore di avere problemi nel ricordare una a sequenza di tre paro­le dopo un certo periodo di tempo. La ricerca ha anche rive­lato che adulti con i più alti livelli di patogeni, causa di malattie gengivali, ave­vano una probabilità due volte maggiore di fallire un test basato su una sot­trazione inversa a tre cifre, una probabilità circa tre volte superiore di aver dif­ficoltà con tesi di memoria verbale e due di fallire pro­ve basate su ricordi verbali e sottrazioni.

 Lo studio si basa su oltre 2550 uonii­ni e donne che, nell’ambito di un sondaggio raziona­le, si erano sottoposti a controlli per parodontiti e completato vari test di abi­lità cognitive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>