Salute dentale e salute generale: scoperti nuovi legami sempre più stretti

di Marco Mancini 1

Una malattia dentale può essere un campanello d’allarme che la vostra dieta sta danneggiando il vostro corpo. “I campanelli di allarme di un mal di denti sono difficili da ignorare”, spiega il Dr. P. Hujoel Philippe, professore di scienze della salute dentale presso l’Università di Washington e della Scuola di Odontoiatria di Seattle. Al di là del pericolo immediato, il dolore può portare a futuri problemi medici. Esso può essere un avvertimento che la dieta glicemica è troppo elevata e che i problemi dentali a breve termine possono, a lungo termine, possono portare a gravi malattie croniche.

Hujoel passa in rassegna i rapporti tra dieta, le malattie dentali e le malattie sistemiche croniche in una relazione pubblicata nell’ultimo numero del Journal of Dental Research. Ha preso due punti di vista contrastanti sul ruolo dei carboidrati alimentari in materia di salute e malattia. Il dibattito ruotava intorno ai carboidrati fermentescibili: alimenti che si trasformano in zuccheri semplici in bocca. Non sono solo i dolci, ma comprendono anche le banane e numerosi frutti tropicali e cibi amidacei come le patate, riso, pasta, ecc.

I carboidrati fermentescibili sono vantaggiosi per la salute generale, ma le conseguenze di una tale dieta sulla salute dentale dovrebbe essere gestita attentamente. Un punto di vista contrastante, suggerisce che i carboidrati fermentabili fanno male sia ai denti che alla salute in generale, e che entrambe le condizioni migliorerebbero limitando i carboidrati fermentescibili.

Hujoel ha provato ad interpretare il legame tra le malattie dentali e le malattie sistemiche come l’obesità, il diabete e alcune forme di cancro. Negli ultimi venti anni, spiega Hujoel, le persone sono state invitate a seguire una dieta con carboidrati fermentescibili. I grassi sono stati considerati cibo cattivo. Una dieta ad alto tasso di carboidrati è stata assunta per evitare una serie di malattie croniche sistemiche, ma potrebbe portare ad effetti negativi per la salute dentale. Di conseguenza, carie o sanguinamento gengivale dovuto a carboidrati fermentescibili potrebbero essere evitati solo, e non sempre con successo, con le più potenti misure di prevenzione dentale, e non soltanto con lo spazzolino. Quando queste misure non hanno successo, le persone finiscono con carie e malattie gengivali.

Ma questi carboidrati potrebbero anche portare a malattie al di fuori della bocca. La stretta correlazione tra i meccanismi biologici che provocano il decadimento dentale e i fattori responsabili del livello di glucosio medio-alto nel sangue è interessante, perché lascia intuire che chi mangia sempre gli stessi cibi, è a rischio di picchi di livelli di zucchero nel sangue e una riduzione di acidità della placca dentale. Allora, forse, il decadimento odontoiatrico può davvero essere un marker per le malattie croniche, ma anche per quelle sistemiche.

Ciò pone una nuova luce sugli studi che hanno collegato a tali malattie dentali diverse malattie come il morbo di Alzheimer e il cancro del pancreas.

Conclude Hujoel. Questo perché tali malattie sono dovute ad un anormale metabolismo del glucosio nel sangue.

I problemi dentali dovuti ad una cattiva dieta appaiono da poche settimane a qualche anno. Il miglioramento può essere rapido, quando sono corrette le abitudini. Una malattia cronica per essere diagnosticata ha bisogno di decenni, ma le malattie dentali possono prevedere abbondanza presto il rischio di sviluppare queste malattie, prendendo in tempo provvedimenti per evitarle.

Nel pianificare un menù giornaliero o settimanale, Hujoel suggerisce:

Quello che è buono per la vostra salute orale sembra sempre più probabile che lo sia anche per la vostra salute in generale.

[Fonte: Sciencedaily]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>