Come proteggere gli occhi dal freddo

di Tippi 1

Il freddo oramai è arrivato, come difendersi? Guanti, sciarpe e cappelli sono le “armi” migliori per preservare le parti del nostro corpo maggiormente esposte come la testa, la gola e le mani. Più difficile, invece, proteggere gli occhi, che possono andare incontro ad un’intensa lacrimazione, ma anche ad infezioni. Vediamo insieme cosa fare per mettere al sicuro i nostri occhi.

Gli occhi sono una zona del corpo molto sensibile e delicata, inoltre, con l’abbassamento della temperatura, la cornea ha una reattività minore rispetto agli stimoli e non risponde allo stress in modo ottimale, peggiorando anche la visione. Attenzione anche agli ambienti troppo riscaldati di uffici, case e scuole, al vento e agli sbalzi di temperatura, che possono causare bruciori e congiuntiviti.

L’aria fredda, nella gran parte dei casi, provoca un’intensa lacrimazione. L’occhio, infatti, per salvaguardare il bulbo oculare tende a produrre più liquido lacrimale, che diventa una sorta di pellicola protettiva. Si tratta di un fenomeno del tutto naturale, ma il alcuni casi può essere eccessivo. Il clima rigido può favorire anche alcune infezioni, come la congiuntivite. Il manifestarsi di questo disturbo non è correlato direttamente al colpo d’aria, la maggior parte delle volte, infatti, sono le prime vie aeree superiori che, una volta infiammate, possono causare per contiguità infiammazioni oculari.

Fate attenzione anche agli ambienti eccessivamente caldi e poco aerati, che assottigliando il film lacrimale, provocano secchezza oculare. Per far fronte alla scarsa umidità si possono usare le lacrime artificiali. In alcuni casi, inoltre, il freddo, in combinazione con l’uso di alcuni farmaci (es. aspirina) o con sforzi improvvisi come tosse e starnuti può scatenare piccole perdite di sangue. Anche gli sbalzi termici particolarmente bruschi possono provocare l’emorragia, poiché la rapida vasocostrizione può determinare una lesione della parete vascolare.

Massima attenzione agli occhi anche se avete programmato di fare le vacanze sulla neve. In montagna, infatti, i raggi solari si moltiplicano e possono causare arrossamenti e ustioni della cornea. Per proteggersi basta indossare lenti certificate ad alta protezione UV.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>