Erezione intermittente e assenza erezioni mattutine, cause e che fare?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
Salve, ho 34 anni, nel corso della mia vita ho avuto rapporti con una sola ragazza, con un’ottima intesa sessuale, avvertivo tuttavia molte variazioni nell’intensità dell’erezioni e spesso, un calo conseguente alla mancanza di stimolazione continua. Dopo quindici anni, questa relazione è giunta al capolinea e mi trovo a dover affrontare nuovi rapporti con alcune perplessità. La prima appunto è proprio l’intensità dell’erezione e la possibilità di indossare preservativi. Solo poche volte infatti… e prevalentemente nei mesi caldi avverto che questa è “indipendente”. Il secondo fattore è la mancanza di erezioni mattutine, fenomeno che non mi è mai stato molto familiare, ma credo possa essere utile a inquadrare la situazione. …….

…….Ho consultato un medico che non ha considerato fondamentale l’utilizzo del profilattico e la cosa mi è parsa quantomeno originale, è vero che non ne ho mai fatto uso, ma è anche vero che si trattava di una relazione elettiva. Ultima considerazione, (aperta dal medico in questione), è la mancanza di reazione alla stimolazione visiva, anche questa da lui valutata di poco conto. A questo punto, escludendo qualunque fattore psicologico, cosa dovrei valutare? Vi ringrazio anticipatamente per la cortese risposta.

Specializzazione Andrologia
Tipo di Problema Intensità erezione intermittente e assenza erezioni mattutine

 

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

 

Salve, reputo necessario un approfondimento diagnostico della situazione descritta; dovrebbe effettuare un dosaggio di testosterone totale, SHBG albuminemia, FSH, LH, beta due estradiolo, DHEA, prolattina tempo 0, TSh, colosterolo tot, hdl ldl, glicemia basale, emoglobina glicata, peptide c, trigliceridi, emocromo con formula, psa tot e libero.

Se tutti questi risultassero normali dovrebbe effettuare un fondo oculare e monitorare la pressione arteriosa

Occorre comunque rivolgersi ad uno specialista

Cordiali saluti

 

 

 

 

 

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

 

Per altri consulti visita la nostra pagina specifica: “Chiedi all’esperto: Consulti online su Medicinalive

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

Foto: Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>