Scarsa erezione, quali cause e cosa fare? Andrologo risponde

di Cinzia Iannaccio 1

 Incapacità di mantenere l’erezione durante il rapporto sessuale ed eiaculazione precoce: quali cause e cosa fare? Sono questi i quesiti giunti alla nostra redazione per la rubrica sui Consulti Online. Di seguito la risposta dello specialista andrologo ed endocrinologo.

 

Richiesta di Consulto Medico

“Salve!ho 54 anni, da qualche tempo a questa parte,durante i preliminari ho una erezione regolare,al momento della penetrazione alcune volte non riesco in quanto si affloscia e non riesco piu’ a terminare il rapporto.inoltre ho sempre avuto una eiaculazione precoce e raramente dura nella norma,il mio peso e’ 85kg,faccio una vita sedentaria durante i pasti bevo uno-due bicchieri di vino rosso,per il tipo di lavoro che faccio(agente di commercio)sto’ sempre in tensione nervosa,vorrei sapere se e’ un periodo passeggero ho possa esserci qualche problema. recentemente ho fatto analisi del sangue dove c’era un po’ di diabete.”

 

Specializzazione Andrologia

Tipo di Problema scarsa erezione

Risponde il dottor Mario Francesco Iasevoli specialista in andrologia, endocrinologia e malattie del metabolismo, Unità Operativa Complessa Endocrinologia-Azienda Ospedaliera Universitaria II Policlinico-Sun di Napoli:

 “Salve , la presenza di un erezione regolare prima del rapporto indica che la funzionalitò dell’apparato erettile è alquanto mantenuta e posso anche ipotizzare che i suoi livelli ormonali siano sufficienti per conservare la libido e la funzionalità. Il mancato mantenimento dell’erezione può far sospettare piccoli problemini dei vasi periferici che non permettono un regolare apporto di sangue o un precoce ritorno venoso. Sicuramente l’età, il peso in eccesso, la vita sedentaria e una scorretta alimentazione incidono molto sulla durata e la qualità dell’erezione e l’acool che assume non lo aiuta anzi lo danneggia poichè gli effetti a lungo termine anche di poche unità di alcool sono molto più dannosi dei benefici date dalle sostanze antiossidanti contenuti in esso. L’eiaculazione precoce di cui si lamenta poichè è di vecchia data non è correlata alla nuova situazione, ma forse di natura psicogena. Le consiglio di consultare un andrologo che potrà ecludere cause organiche con un dosaggio del testosterone totale e di quello biodisponibile, con un eco prostata e testicoli; inoltre le consiglio di rivolgersi ad un endocrinologo per valutare la necessità di una terapia antidiabetica e che le potrà stilare anche una dieta ipocalorica iperglucidica e iperproteica da seguire; inizi un pò di attività fisica anche 30 min di cammino a passo svelto e smetta di assumere alcol. Cordiali saluti, [email protected] cell. 3458092414.”

 

Per altri vostri quesiti  compilate il form ed inviate la vostra richiesta: “Chiedi all’esperto: Consulti Online su Medicinalive”

Si ricorda che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

 

 

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>