Sposarsi fa bene alla salute (almeno per l’uomo)

di Marco Mancini 1

Per campare 100 anni forse la scelta giusta è quella di sposarsi. Possono essere in molti contrari con quest’affermazione, ma di certo di questo ne sono sicuri i ricercatori dell’Università dell’Arizona, che analizzando oltre 1.700 volontari si sono resi conto che quelli che erano sposati presentavano un migliore stato di salute.

In particolare, la ricerca si è basata sui livelli di CRP, o proteina C-reattiva, negli uomini tra i 57 e gli 85 anni. Questa proteina viene spesso trovata in dosi elevate in presenza di infiammazioni al fegato, malattie cardiache, ictus e depressione. Confrontando tali livelli tra gli uomini sposati e quelli non sposati, è risultato evidente come  coloro che avevano preso moglie presentavano il 10% in meno di CRP.

La conclusione a cui i ricercatori sono arrivati è che il forte legame sociale che avviene con il matrimonio (ma anche con la convivenza prolungata) migliora il morale, e dunque anche lo stato di salute. Sempre che prima o poi non si divorzi, perché in quel caso, gli effetti potrebbero essere molto più drammatici.

[Fonte: Ansa]

Commenti (1)

  1. Ci sono numerose ricerche che sposano questa teoria (notare il gioco di parole con sposato eheh).. lo stress comporta una produzione maggiore di citochine proinfiammatorie che aumentano lo stresso ossidativo e il rischio di complicanze cardiovascolari. Consiglio di leggere l’articolo sulla Proteina C reattiva, chiamata anche PCR, su esamievalori.com, su wikipedia o su mayoclinic.org, a mio avviso i tre siti più completi sull’argomento. Se esamievalori in particolare viene trattata anche la proteina C reattiva ad alta sensibilità, che non è altro che una misurazione più precisa di PCR, che permette di rilevare minime variazioni alle analisi del sangue, anche dentro i limiti dei valori normali di riferimento. Come è noto la hs-PCR correla con il rischio di malattie cardiovascolari, e torniamo così a questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>