Varicocele, fertilità ed operazione, risponde l’andrologo

di Cinzia Iannaccio 0

Richiesta di Consulto Medico

Salve, sono un ragazzo di 33 anni, e sono circa due anni che io e mia moglie proviamo ad avere un bambino. Soffro di astenospermia con un leggero calo dei parametri spermatici delle classi di motilità (ultimo spermiogramma: Mot.Tot 31%<40 e Mot.Prg 28%<32). Da circa un anno mi hanno diagnosticato un varicocele di 3° sec. Sarteschi. Riporto descrizione referto dell’ospedale S. Orsola di Bologna: “Dilatazione venosa del plesso panpiniforme sx in sede sovratesticolare (3.1 mm). …..

 

…...Regolare la vascolarizzazione. In ortostatismo e durante manovra di Valsalva si apprezza reflusso significativo e prolungato a carico dei vasi venosi del didimo sx, in sede sovra e retrotesticolare, compatibile con varicocele di 3° sec. Sarteschi”. Il medico dell’esame mi ha consigliato di operarmi, tuttavia i pareri di altri esperti, specie di ginecologhe, non hanno avvalorato l’ipotesi dell’operazione. Da ulteriori esami (mappa cromosomica) è emerso anche che sono portatore di traslocazione robertsoniana tra i cromosomi 13 e 14. Ho provato a prendere alcuni integratori come SPERGIN Q10 e GENADIS ma con scarsi risultati. Non so davvero cosa fare, se operarmi o meno, soprattutto dopo aver appreso del problema del cariotipo che di per se da quel che ho capito potrebbe aver inciso sull’abbassamento della motilità. Cerco altri pareri, cosa mi consigliate di fare? Grazie per il supporto.

 

Specializzazione Andrologia
Tipo di Problema Varicocele e traslocazione Robertsoniana

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

 

Salve, in genere un varicocele anche di terzo grado non determina alterazione della quantità e/o qualità dello sperma almeno che non sia bilaterale; l’alterazione che descrive penso anche io sia associata all’anomalia cromosomica indicata; visto che il varicocele è di terzo grado e prima o poi diventerà fastidioso costringendola comunque all’operazione io comunque mi opererei ma non è detto che ciò migliori la qualità dello sperma, anzi in una prima fase la peggiorerà secondariamente al trauma e all’infiammazione; se per fini di fecondazione potrebbe tentare prima una stimolazione con analoghi del FSH per migliorare la conta e integrando poi con Bioarginina, Acetilcisteina, e vit e ad alti dosaggi e solo se essa fallisse optare per l’operazione. Si rivolga ad un centro di fertilità che potrà darle le info desiderate.

Cordiali saluti

 

 

 

Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

 

  1. Varicocele e risultati ecocolordoppler
  2. Varicocele recidivo non operabile
  3. Varicocele e fertilità
  4. Varicocele 3 grado ed operazione: andrologo risponde

 

 

 

 

Per porre altri quesiti ai nostri specialisti potete visitare la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive” ed inviare la domanda attraverso il form specifico.

E’ doveroso da parte nostra ricordare e sottolineare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>