Bambini in vacanza, i consigli dei pediatri

di Sveva Commenta

La scuola è finita ed è tempo di cominciare a pensare alle ferie. Bambini in vacanza, come comportarsi per proteggerli al meglio dai potenziali rischi del caldo? Ecco i consigli dei pediatri della Società Italiana di Pediatria da prendere in considerazione.

Intanto, per proteggere i bambini in vacanza, è consigliabile un incontro con il medico almeno 4-6 settimane prima della partenza, per raccogliere consigli importanti e metterli poi in pratica. Il bambino che viaggia dovrebbe aver eseguito le vaccinazioni di routine specialmente se le vacanze sono all’estero, in paesi lontani.

I pediatri fanno poi un elenco di cose che non possono proprio mancare: soluzioni e gel disinfettante per le mani; analgesici e antipiretici; pomate cortisoniche; anticinetosici; 1 antibiotico ad ampio spettro; reidratanti orali; prodotti antizanzare; antimalarici (se indicata la profilassi); creme solari ad alta protezione; farmaci utilizzati, un 10% in più; certificato di assicurazione sanitaria.

Attenzione ai bimbi che si espongono al sole. Sempre obbligatorio utilizzare creme ad alto fattore di protezione per evitare insolazioni e scottature. Evitare di portare i bimbi in spiaggia negli orari più caldi, preferendo le prime ore del mattino o il tardo pomeriggio.

Ti potrebbe interessare anche:

Le vacanze dei bambini: meglio il mare o la montagna?

Giochi spiaggia bambini, i consigli dei pediatri

Photo | Pixabay