Fumo in gravidanza: triplica rischio meningite del bambino

di Valentina Cervelli 0

Con il fumo in gravidanza da parte della madre triplica il rischio di contagio da meningite per il bambino. E’ questa la conclusione alla quale sono giunti gli scienziati dell’UK Centre for Tobacco Studies dell’Università di Nottingham in seguito ad uno studio revisionale condotto sulla correlazione tra la patologia ed il vizio del fumo.

Ricordiamolo: la meningite è un’infezione batterica o virale che infiamma le membrane che proteggono ed avvolgono il cervello ed il midollo spinale. La più pericolosa è quella batterica, che si può contrarre anche per via aerea e che può portare in alcuni casi anche al decesso. Di solito alla base dell’infezione batterica vi è il meningococco (meningite meningococcica), capace di colpire anche le articolazioni ed i polmoni e soprattutto in grado di diffondersi nel sangue. Questa patologia talvolta lascia anche delle disabilità gravi nel paziente colpito.  I ricercatori inglesi, nel corso del loro studio pubblicato nella versione online della rivista di settore BMC Public Health, hanno rilevato come fattore di rischio anche l’esposizione prenatale al fumo, sia attivo che passivo.
Il bambino che nel grembo della mamma è esposto al fumo di sigaretta mostra avere un rischio triplicato di contrarre la malattia rispetto a coloro nati da madri non fumatrici o non esposte al fumo passivo. Possibilità doppie invece per quei bambini nate da madri soggette a fumo passivo nel corso dei sei mesi.

Commenta la dott. ssa Rachael Murray, coordinatrice dello studio attraverso un comunicato:

Stimiamo che un’aggiunta di 630 casi di malattia meningococcica invasiva dell’infanzia ogni anno siano direttamente imputabili al fumo passivo nel solo Regno Unito. Anche se non sappiamo esattamente come il fumo di tabacco colpisca questi bambini, i risultati di questo studio evidenziano prove consistenti degli ulteriori danni del fumare in presenza di bambini e durante la gravidanza, per cui i famigliari dovrebbero essere incoraggiati a non fumare in casa o in presenza di bambini.

Ancora una volta la prova che fumare non è consigliato per la salute delle donne e dei propri bambini.

Fonte | BMC Public Health

Photo Credit|Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>