Attenzione al latte in polvere, può fornire troppe calorie al neonato

di Marco Mancini Commenta

Da sempre i nutrizionisti e pediatri hanno consigliato di allattare al seno, ove possibile, il neonato, rispetto al latte in polvere. Oltre, alle già note spiegazioni, se ne aggiunge un’altra: c’è il rischio di fornire troppe calorie. Secondo una recente ricerca effettuata dall’INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione), pubblicata sull’International Journal of Food Sciences and Nutrition, ad un neonato di 4 mesi vengono date mediamente il 24% di calorie in più rispetto a quanto consigliato dalla Fao e dall’Oms.

Il problema principale, secondo i ricercatori italiani, è il misurino. A volte sono tarati male (la capacità a volte è maggiore di quella dichiarata), oppure sono riempiti nella maniera sbagliata dai genitori poco esperti. Il misurino infatti va riempito “raso” e comunque non “pigiato”.

Un’altra motivazione può essere che le quantità raccomandate sull’etichetta del prodotto possono non corrispondere all’età del vostro bambino, e le osservazioni riportano un eccesso del 17% del fabbisogno energetico fornito al neonato. Il consiglio dunque è di controllare bene i misurini, farsi consigliare da un pediatra il modo migliore per usarli, ed imparare a leggere bene le etichette.

[Fonte: Help Consumatori]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>