Mamme ideali a 30 anni

di Valentina Cervelli 0

La mamma ideale? Ha 30 anni e tutta una serie di caratteristiche che la rendono perfetta per potersi occupare di un bambino. Lo suggeriscono i risultati di uno studio condotto dagli scienziati della London School of Economics pubblicati sulla rivista Bioepidemiology and Social Biology.

In questa “perfezione” non vi sono stati calcolati solo fattori economici e sociali:  ad essere state prese in considerazione vi sono state anche quelle che si sono rivelate essere le caratteristiche comuni dei nascituri. E’ vero, in questi ultimi anni l’età della prima maternità è salita rispetto a qualche decennio fa. Ma questo non è necessariamente un male. I piccoli nati da madri trentenni hanno mostrano di essere più intelligenti e sani rispetto a quelli nati da mamme di 20 o 40 anni. Entrando nello specifico, lo studio sottolinea come i bimbi che sono nati da madri nella loro terza decade di vita raggiungano punteggi migliori nei test cognitivi.

Per giungere a queste conclusioni e studiare l’influenza della età della madre su bambini, i ricercatori hanno usato i dati raccolti dal Millennium Cohort Study, svolto su un campione di 18 mila piccoli inglesi. Se si dovesse costruire una classifica ideale dei bambini più intelligenti, secondo l’analisi eseguita subito dopo i figli delle trentenni si piazzerebbero quelli concepiti da una madre di 40 anni e poi in seguito quelli delle ventenni.

Certo, alcuni comportamenti delle mamme prese in considerazione vanno studiate meglio: ad esempio la parte di campione composta da donne quarantenni era troppo esiguo per essere trasformato in un modello statistico affidabile. Ciò non toglie, ad ogni modo, che la mamma ideale sia quella che concepisce il proprio figlio intorno ai 30 anni. Commenta la dott.ssa Alice Goisis, tra le firmatarie dello studio:

Le donne che diventano mamme per la prima volta a questa età per esempio hanno probabilità maggiori di essere più istruite, di avere un reddito superiore e di trovarsi in una relazione stabile. Inoltre seguono stili di vita più sani, hanno programmato la loro gravidanze e hanno iniziato a farsi seguire prima.

E questo sicuramente influisce sulla salute del bambino.

Photo Credits | Vasilyev Alexandr / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>