Una mutazione genetica alla base dell’autismo

di Marco Mancini Commenta

Una delle condizioni più terribili dell’infanzia umana, l’autismo, oggi ha un interrogativo in meno. Grazie a tre studi americani, pubblicati sulle riviste Nature e Annals of Human Genetics, alcuni ricercatori hanno dimostrato come alcune mutazioni nei geni chiave per la formazione delle connessioni nervose fra le aree del cervello potrebbero essere alla base dell’autismo.

Le mutazioni paiono avvenire nel cromosoma 5 localizzato tra i geni responsabili delle proteine di adesione cellulare, la caderina 9 (CDH9) e la caderina 10 (CDH10). In tutti e tre gli studi sono stati confrontati i dati sui cromosomi tra individui sani ed individui autistici, e così è stato possibile individuare la mutazione in aree già note per lo sviluppo anomalo del cervello nei bambini autistici. Siamo ancora lontani da una cura, ma almeno ora sappiamo perché questa malattia avvenga.

[Fonte: Corriere della Sera]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>