Polipo endometriale ed isteroscopia, che fare?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
“Buongiorno vi scrivo per avere anche una vostra opinione riguardante il mio problema. Ho un polipo endometriale. Ho 49 anni e in data 8 sett 2014 ho subito una quadrectomia al seno dx per carcinoma duttale-lobulare G2. Trattamento : radioterapia più ormonoterapia. Ho avuto un figlio all’età di 29 anni nonostante la mia endometriosi. Dopo l’intervento sino ad oggi ho un flusso abbondante e in attesa della visita oncologica assumo tre fiale di UGUROL al dì. ……

……Il 29 ottobre 2014 ho fatto un’ isteroscopia diagnostica con il seguente risultato: Polipo endometriale. Ora dovrei fare una resettoscopia/isteroscopia in Day-Hospital. Gradirei conoscere il suo parere sul comportamento più opportuno da adottare in questa circostanza. Devo prima eseguire la visita oncologica per l’ormonoterapia, oppure sottopormi subito all’intervento di resettoscopia/isteroscopia? La ringrazio anticipatamente della sua cortese risposta.”.

Specializzazione Oncologia
Tipo di Problema Polipo endometriale

 

Risponde il dott. Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e presso il Centro di Medicina Integrativa in Malaga (Spagna), nonché responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per contatti www.ipertermiaitalia.it

 

“Gentile Signora, l’asportazione del polipo endometriale, responsabile del sanguinamento, può essere eseguita quanto prima. La visita oncologica e l’ormonoterapia possono viaggiare su un binario parallelo rispetto alla necessità resettiva.Cari saluti”.

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Carlo Pastore

 

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:

non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>