Il biotipo forforico: le costituzioni omeopatiche

di liulai 1

Continuiamo il nostro viaggio attraverso le costituzioni omeopatiche. Parliamo oggi del bambino fosforico. È raro che un neonato nasca già fosforico, più spesso è un carbonico che verso i tre-quattro anni svilupperà la sua vera costituzione. Tuttavia già nel “bebè” ci sono segnali da non trascurare. La statura alla nascita è grande, superiore ai 50 cm, pur avendo un peso normale perché il bambino è magro. La carnagione è smorta, il torace è lungo e stretto, l’addome è incavato.

Dal punto di vista comportamentale il bambino non può vivere senza le tenerezze, affetto, carezze, sorrisi. È molto vispo, precoce, affettuoso ma piange facilmente e brontola. Suda poco, vuole dei “biberons” poco abbondanti ma ripetuti. Già in questa tenerissima età desidera gli alimenti salati. Cresce in fretta specie in altezza, ma anche sul piano fisico e psichico. I suoi punti deboli sono le turbe digestive (non piace il latte, presenta spesso vomito e diarrea), le eruzioni dentarie (molto dolorose), l’agitazione con insonnia. Verso i tre-quattro anni cresce ancora più in altezza, magro e smilzo, con il torace lungo e stretto, scapole alate, cresta sternale.

L’ insieme del corpo è però grazioso e armonioso. I denti sono regolari ma fragili, giallastri, facilmente cariati. L’appetito è capriccioso, il sonno variabile e leggero. Psichicamente è un bambino molto vivace, intelligente, precoce. Ama la storia, le avventure. Un fantasioso, un romantico o una piccola ballerina, un’artista. Sempre migliorato dall’aria aperta migliora molto al mare e in campagna. È molto affettuoso e legato ai familiari, cerca e dona affetto. I suoi punti deboli a quest’età sono i polmoni e le prime vie respiratorie, ma anche il sistema nervoso perché si scoraggia facilmente se non è circondato dall’affetto dei suoi cari. Si entusiasma e si deprime molto facilmente.


L’adolescente è emotivo, romantico. Longilineo, elegante, distinto, raffinato. La ragazza è bionda o castana, dall’incarnato chiaro, occhi azzurri e grandi, elegante, una modella alta e slanciata. Entrambi, maschio e femmina, hanno un grande successo per la loro estetica e la sessualità comincia presto. Negli studi sono brillanti ma si stancano facilmente: la depressione viene presto; sono indispensabili gli incoraggiamenti. Gli studi letterari, legislativi, artistici sono i loro preferiti. I punti deboli restano le bronchiti, l’asma allergica, la ciclotimia, ossia la variabilità del carattere con momenti di euforia alternati a stati depressivi.

Il rimedio base? Calcarea phosphorica. Questo rimedio ha un’azione molto profonda, con ampio spettro sintomatologico. La C. phosphorica agisce con i suoi due elementi costitutivi: il calcio ed il fosforo. Il fosfato di calcio è presente in tutti i tessuti ad eccezione di quello elastico. E’ presente nel sangue, nella linfa, nel plasma, nella saliva, nel succo gastrico e negli essudati sierosi. E’ particolarmente abbondante nel tessuto osseo e nei denti. La C. phorforica rappresenta quindi il farmaco d’ elezione per questo tipo di costituzione andandosi ad inserire nelle patologie che la caratterizzano: alterazioni a carico della dentizione, dell’ossificazione, dell’apparato digerente, respiratorio, della circolazione venosa e linfatica e dell’apparato nervoso.

Commenti (1)

  1. L’articolo l’ho apprezzato, ma ho una domanda: riguardo l’aspetto e i sintomi in generale come distinguere un tipo Phosphorus da un calcarea phosphorica e da un phosphoricum acidum?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>