Caldo, 5 falsi miti da sfatare

di Valentina Cervelli 0

Sfatiamo i principali 5 falsi miti sul caldo. Prendiamo quelle che sono le basilari abitudini che abbiamo quando la temperatura esterna sale e vediamo se effettivamente le stesse siano in grado di apportarci benefici o meno.

E’ importante comprendere che spesso delle azioni che intraprendiamo per ottenere del refrigerio sicuro sono in realtà dei comportamenti che ci si rivolgono contro.

1. Bagno o doccia gelata

In questo caso ad entrare in gioco è lo shock termico. Si tratta di una abitudine pericolosa ed inutile per combattere il caldo. Immaginatevi di passare da una temperatura esterna di 36°C a una di 15 °C o meno. Quella sensazione di fresco che ci avvolge per pochi minuti ci porterà solamente a sentire ulteriore calore in seguito. Se si vuole trovare davvero refrigerio è bene puntare su un pediluvio in acqua fredda: lo shock termico è minore e ci aiuta effettivamente a percepire meno calore.

2. Stare attaccati al ventilatore

La sensazione di frescura è forte, ma le conseguenze di un asciugamento sbagliato del sudore sono decisamente da evitare. Questo dispositivo deve essere utilizzato per far circolare e rinfrescare l’aria nelle stanze.

3. Condizionatore troppo basso

La regolazione migliore di un condizionatore d’aria è quella di porlo a 6-8 gradi di differenza rispetto a quella esterna, soprattutto se si ha la necessità di uscire: in caso contrario lo sbalzo termico potrebbe causare danni maggiori del caldo stesso.

4. Birra fredda

Il problema in questo caso non è la temperatura della bevanda quanto l’alcol. Non dobbiamo dimenticare che parliamo di un vasodilatatore per sua stessa natura abbassa la pressione e che quindi, influenzando la circolazione sanguigna crea malessere.

5. Mangiare il gelato

Il gelato, per quanto spesso buono se usato come sostitutivo di un pasto, è controindicato per essere mangiato al fine di combattere il caldo. I gelati cremosi infatti sono spesso molto calorici. E le calorie producendo energia, in realtà producono calore. E’ consigliabile puntare su dei ghiaccioli o delle granite: ipocaloriche e dissetanti. Puntate sulla frutta anche in questo caso: buona e dissetante.

Photo Credits | Marian Weyo / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>