Caldo, attivato il numero verde per le emergenze

di Valentina Cervelli Commenta

A causa della straordinaria ondata di caldo, il Ministero della Salute ha attivato un numero per le emergenze, il 1500, da poter chiamare per avere consigli e suggerimenti su come affrontare al meglio la calura estiva.

In questo weekend e fino a martedì si registreranno sul suolo italiano temperature da record. Un caldo intenso correlato da una umidità molto presente che darà ai cittadini una percezione di calore molto più alta rispetto alle normali temperature già elevate. Come già accaduto gli scorsi anni, il numero di emergenza attivato dal ministero della salute sarà operativo dalle ore 8.00 alle ore 18.00 di tutti i giorni, anche il sabato e la domenica e fornirà ai cittadini non solo un quadro esaustivo dell’ondata di calore attraverso dei sistemi di previsioni su base giornaliera, ma suggerirà come difendersi dal caldo, indicando contestualmente i servizi ed i numeri di emergenza attivati nelle diverse regioni. Molte di esse infatti, proprio per far fronte ad una maggiore sensibilità alle alte temperature di alcune fasce della popolazione hanno organizzato delle iniziative di supporto per le stesse.

Chiamando il numero si potrà parlare con del personale interno del Ministero della Salute qualificato e formato per rispondere alle domande. I casi più complessi saranno gestiti da medici, farmacisti, psicologi e veterinari a seconda delle richieste.

E’ bene ricordare come comportarsi quando il caldo è così forte come in questi giorni. La prima cosa da fare è evitare di uscire nelle ore più calde della giornata, dalle 12 alle 18 in particolare, a meno che non si sia obbligati. E’ necessario re-integrare nell’organismo i liquidi ed i sali persi attraverso il consumo di acqua (almeno 2 litri, N.d.R.) e di frutta e verdura. Se state pensando di assumere integratori, fatelo solamente sotto consiglio del vostro medico. Favorite una dieta leggera, consumando maggiormente vegetali e cotture poco elaborate che rischierebbero di sovraccaricare l’apparato digerente.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>