Contro insonnia e jet lag speciali occhiali da sole

di Valentina Cervelli 2

Il jet lag è la conseguenza più pensante per il corpo umano di un lungo viaggio. Il cambio di fuso orario costringe il corpo umano ad uno stress psicofisico sostenuto. Ora per tentare di combattere questa “sindrome” e l’insonnia,  i ricercatori della Flinders University di Adelaide hanno messo a punto degli occhiali che si prefiggono il compito di resettare adeguatamente “l’orologio interno umano”.

A prima vista il prototipo assomiglia a quello che potrebbe essere un qualsiasi dispositivo per console ludiche. In realtà questi speciali occhiali da sole emettono una luce verde sugli occhi, definita “morbida” che aiuterebbero ad alleviare la fatica relativa al jet lag ma anche quella che nasce dall’insonnia e dall’abituarsi a sostenere diversi ritmi di sonno-veglia di chi lavora su turnazione. Iìl dispositivo è stato pensato e creato dallo psicologo Leon Lack e dalla sua squadra. Lo scienziato  ha spiegato che “Re-Timer”, questo il nome degli occhiali frutto di venticinque intesi anni di ricerca, stimolano con la loro fonte luminosa la parte del cervello responsabile della regolazione del ritmo circadiano. Commenta il ricercatore:

I nostri studi di ricerca su vasta scala hanno dimostrato che la luce verde è una delle lunghezze d’onda più efficaci per avanzare o ritardare l’orologio biologico, e ad oggi (Re-Timer) è l’unico dispositivo indossabile con luce verde

Ovviamente come tutte le cose anche questi occhiali, ancora in corso di sperimentazione, devono essere utilizzati con cautela e secondo canoni ben precisi. Secondo le ricerche svolte dagli scienziati fino ad ora, il tempo giusto di utilizzo è pari a 50 minuti giornalieri per tre giorni, subito dopo il risveglio al mattino per per “mandare avanti” l’orologio biologico, o prima di andare a dormire per coloro che hanno bisogno di rallentarlo e svegliarsi più tardi.

Ulteriori prove saranno necessarie, ma è fuori da ogni dubbio che un simile strumento potrebbe prendere il posto degli attuali rimedi farmacologici.

Flinders University – Re-Timer

Photo Credit | Flinder University

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>